Tags Posts tagged with "giochi"

giochi

    by -
    Fortnite cover

    Buone notizie per gli utenti Android interessati a provare anche su mobile il popolare battle royale di Epic Games: la software house ha infatti comunicato che, a partire da oggi, la beta di Fortnite può essere scaricata e utilizzato da tutti gli utenti, senza necessità di ricevere un apposito invito.

    Il meccanismo per scaricare Fortnite per Android continua a non passare per il Play Store: per effettuare il download dell’installer, è infatti necessario collegarsi al sito di Epic.

    Le specifiche tecniche minime

    L’unica condizione da rispettare è quindi quella di utilizzare uno smartphone Android compatibile, ovvero equipaggiato con la versione 8.0 o sucessiva del sistema operativo mobile di Google, almeno 3GB di RAM e una scheda video 530 o superiore, Mali-G71 MP20, Mali-G72 MP12 o superiore.

    Epic ha peraltro stilato un elenco di smartphone che garantiscono la piena compatibilità con il titolo; se il vostro terminale non compare nell’elenco, valgono comunque i requisiti sopra riportati.

    Source: HD Games

      by -
      gameboy nintendo

      Buone notizie per i nostalgici delle care vecchie console di gioco portatili: dopo essersi dedicata alle riedizioni di console storiche in formato “mini“, Nintendo ha depositato il brevetto di una custodia che trasforma qualsiasi smartphone in un GameBoy, oltre ovviamente a proteggerlo dagli urti.

      La notizia è trapelata in seguito alla pubblicazione, nei giorni scorsi, del brevetto della casa produttrice giapponese da parte del Patent and Trademark Office degli Stati Uniti.

      A giudicare dai disegni, si tratta in tutto e per tutto di una custodia per smartphone a forma di GameBoy come quelle particolarmente in voga negli ultimi anni: con la differenza che questa ha i pulsanti funzionanti, il che dovrebbe consentire giocare.

      La parte frontale della cover che riproduce l’interfaccia fisica del GameBoy infatti coincide con il touchscreen dello smartphone: quindi, premendo un pulsante del GameBoy, si preme indirettamente anche lo schermo dello smartphone, che rileva il tocco rispondendo con l’azione corrispondente all’interno di un videogioco.

      CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

      Source: HD Games

      Fortnite iOS

      Galaxy Note 9 è nuovamente protagonista di uno spot a tema Fortnite! Questa volta Samsung ha scelto di regalare il suo phablet top di gamma ad alcuni noti giocatori professioni di Fortnite (fortunato videogioco di cui Mondivirtuali.it vi ha già parlato), tra cui il celeberrimo Ninja e HarryKane, Ali-A e SSSniperwolf, fornendogli un simpatico kit che simula una cassa di rifornimenti all’interno della quale sono presenti – oltre a Note 9 – una vasta serie di gadget tra cui una scheda con le statistiche di ognuno degli streamer, cappello e occhiali a tema Galaxy Skin e molto altro ancora.

      Samsung punta fortemente alla collaborazione con Epic Games e ha già incentrato alcune delle sue campagne pubblicitarie attorno al popolarissimo battle royale, senza dimenticare che Fortnite è stato protagonista anche dell’evento di lancio di Galaxy Note 9.

      Insomma, assieme al suo tradizionale pubblico, Samsung sembra guardare con interesse anche alla nicchia di giocatori da mobile, al punto da considerare Note 9 come un vero e proprio gaming phone.

      CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

      Source: HD Games

        by -
        shadow warrior 2

        Shadow Warrior 2 è disponibile gratuitamente – nella versione per PC – all’interno della piattaforma GOG.com per altre 24 ore. Il titolo del 2016 è uno sparatutto in prima persona che pone un grosso focus sull’azione, offrendo un gameplay divertente e dinamico, accompagnato da una realizzazione tecnica molto curata, motivo per cui consigliamo a tutti gli amanti del genere di non lasciarsi sfuggire questa ghiotta occasione.

        Disponibile anche per PlayStation 4 e Xbox One, Shadow Warrior 2 viene proposto nella sua versione standard per PC e per poterlo scaricare vi basterà consultare il link proposto in Fonte ed effettuare l’aggiunta del titolo al vostro account GOG per averlo permanentemente all’interno della libreria. Qualora non disponiate di un account, potrete attivarne uno rapidamente utilizzando le vostre credenziali Facebook o in alternativa seguire la procedura indicata nel sito.

        Shadow Warrior 2 viene offerto gratuitamente come parte dei festeggiamenti per i 10 anni di GOG. Sono stati gli utenti della piattaforma ad aver votato SW2 come regalo più gradito, preferendolo a Firewatch e SuperHot. Segnaliamo che su GOG.com sono presenti anche altre interessanti offerte in occasione del decennale.

        CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

        Source: HD Games

          by -
          sansar esport cover

          Se hanno ragione gli analisti di Goldman Sachs, gli eSport (sport elettronici), che già oggi vantano 350 milioni di appassionati in tutto il mondo, sono destinati nei prossimi anni a diventare sempre più popolari, superando lo scetticismo iniziale.

          Goldman Sachs: eSport cresceranno ancora

          Secondo Ryan Nolan, global head of digital gaming della divisione di investment banking di Goldman Sachs, “l’intero ecosistema potrà godere di valutazioni più ricche, maggiori opportunità di monetizzazione e una maggiore diffusione nel tempo”.

          A fiutare l’affare è stata anche Linden Lab: lo sviluppatore di Second Life e Sansar ha deciso di collaborare con i team della Overwatch League, il campionato di eSport sponsorizzato e controllato da Blizzard (seguito quest’anno da oltre 10 milioni di spettatori complessivi) in cui militano al momento 9 squadre americane, una sud coreana, una cinese e una britannica. sansar outlaws

          Due arene eSport virtuali su Sansar

          Se nella realtà le partite della Overwatch League sono ospitate alla Blizzard Arena, a Los Angeles, grazie a Linden Lab due squadre, gli Outlaws e i San Francisco Shock, avranno a disposizione proprie arene virtuali su Sansar (rispettivamente chiamate The Hideout e Epicenter).

          In esse i fan potranno acquistare skin e altro merchandising per personalizzare il proprio avatar, proprio come in Second Life, ma anche partecipare a feste virtuali e vedere in streaming le partite della Ovewatch League, finora trasmesse in esclusiva dal canale britannico Twitch, potendo anche consultare le statistiche di gioco e ascoltare l’audio in diretta. sansar san francisco shock

          Saranno gli eSport a diventare quella “killer application” che è finora mancata alla realtà virtuale e a Sansar? Se volete scoprirlo continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube) e magari iscrivetevi alla nostra newsletter!

            by -
            Ghost in the shell VR cover

            Se seguite Mondivirtuali.it già da qualche tempo, dovreste conoscere bene Ghost in the Shell, popolare manga di Masamune Shirow, portato sugli schermi come anime (film d’animazione) già nel 1995 dal regista Mamoru Oshii, e poi trasformato in un film in “live action” con Scarlett Johansson nella parte della protagonista, il maggiore Mira Killian. Ghost in the Shell VR

            Da Mario Kart a Ghost in the Shell

            Bene: ora in Giappone Ghost in the Shell è anche un gioco arcade multigiocatore in VR sviluppato da VR Zone Shinjuku (gruppo Bandai Namco), la stessa società che a inizio anno aveva realizzato Mario Kart GP VR, esperienza di realtà virtuale basato su Mario Kart con un sistema di guida con volante e tracker a mano che consente di gettare fisicamente oggetti ad amici.

            Si affronteranno 2 squadre di 4 giocatori

            Oltre a Mario Kart VR, VR Zone Shinjuku ha sviluppato altre 14 esperienze di realtà virtuale e dispone di un impianto da oltre 3.700 metri quadrati ed adesso insieme a Bandai Namco ha sviluppato un’esperienza esclusiva basata sulla serie animata, giocabile da 2 squadre di 4 giocatori in un’arena di 20 metri per 12, chiamata Ghost in the Shell: Arise Stealth Hounds. Ghost in the Shell VR

            Sistema di tracciamento rende realistico il gioco

            Ogni giocatore indossa un auricolare, un visore Htc Vive custormerizzato, una serie di marcatori VR unici su polsi, caviglie e fianchi per monitorare il movimento di tutto il corpo e uno zaino per PC VR One di MSI. Il sistema ottico della stanza traduce i dati acquisiti in tempo reale e dà al giocatore il controllo completo delle sue azioni all’interno dell’arena VR, rilevando anche i movimenti più complessi.

            Il video di Ghost in the Shell in VR

            Sebbene nella realtà i giocatori si aggirino fisicamente in uno spazio di gioco vuoto, in VR saranno spalla a spalla all’interno di complesse infrastrutture futuristiche e dovranno saltare, correre, accovacciarsi e nascondersi dietro ostacoli digitali per schivare i colpi degli avversari in arrivo e completare l’obiettivo della missione, entro i 30 minuti della sessione di gioco. Per capire meglio, date un’occhiata a questo video:

            Per ora si gioca solo su prenotazione

            Questo tipo di gioco, che per ora è un evento “unico” dato che sarà sperimentabile, su prenotazione, solo il 9 Dicembre 2017 presso i locali di VR Zone Shinjuku (prenotando il biglietto direttamente sul sito https://vrzone-pic.com/en), potrebbe aprire un nuovo filone per i giochi “sparatutto” a squadre.Ghost in the Shell VR

            Giochi di squadra e addestramento militare in VR

            La fisicità, la sensazione di strisciare davvero sotto il fuoco in arrivo o avanzare spalla a spalla coi propri compagni mentre ci si sposta verso una nuova copertura rendono questa esperienza VR qualcosa che ricorda molto i nostri giochi da bambini, e potrebbe anche avere applicazioni nel settore dell’addestramento militare.

            Ghost in the Shell: Arise Stealth Hounds, sarà il trampolino di lancio in quella direzione? Per scoprirlo continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

            by -
            Transformers cover

            Il franchisee cinematografico dei Transformers è uno dei più longevi, essendo il primo film della serie (il film d’animazione Transformers: the Animated Movie) uscito nel 1986, appena due anni dopo l’avvio della prima serie di cartoni animati coprodotta dalle giapponesi Toei Animation, Tokyo Movie ShinSha e dall’americana Sunbow.

            La Cina ama i Transformers

            Negli anni i Transformers (il cui quinto film, The Last Knight, uscirà nei cinema italiani il 22 giugno, il 23 giugno in quelli americani, altri due film sono previsti per l’anno prossimo e per il 2019) hanno totalizzato oltre 3,7 miliardi di dollari di incassi al botteghino in tutto il mondo, creando una comunità di appassionati particolarmente forte in Cina.

            Non è un caso, dunque, se DMG entertainment e Hasbro hanno ora deciso di lanciare dei centri di divertimento in Cina dedicati proprio ai Transformers in grado di offrire “esperienze di simulazione digitale” basate sull’universo Transformers sia in realtà virtuale (VR) sia in realtà aumentata (AR).

            Il primo di questi centri (quello dei parchi a tema virtuali è un settore che pare avere grandi prospettive in Cina da alcuni anni) dovrebbe essere aperto a Shanghai entro l’estate, poi ne seguiranno altri in altre città nei prossimi cinque anni.

            Transformers VR

            Centri per realtà virtuale e show dal vivo

            I Transformers utilizzati per le simulazioni digitali riprenderanno la grafica della “Generation One”, ancora la più amata dai fan di tutto il mondo, ma con un rendering foto realistico per aumentare l’immersività dell’esperienza digitale. Secondo quanto riporta una nota ufficiale si potrà combattere i Decepticons su Cybertron affiancando Optimus Prime oppure fare un giro su Bumblebee.

            Nel frattempo DMG, insieme a S2BN, sta lavorando anche ad uno show dal vivo, Transformers Live, che sarà una via di mezzo tra uno spettacolo teatrale, una attrazione da parco a tema e uno spettacolo d’avventura, con robot in grado di mutare forma, stunt volanti ed effetti speciali su grande scala. Per ospitare lo show sarà costruito un teatro in grado di ospitare fino a 4 mila spettatori e l’esperienza promette di essere davvero “mitica”.

            Se volete sapere come andrà a finire, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

            giocattoli tecnologici Makeblock - cover

            C’era una volta un tempo in cui i bambini potevano giocare semplicemente coi loro giocattoli, senza che questi giochi fossero l’ultimo ritrovato in fatto di tecnologia, dando così spazio alla fantasia dei bambini più che a quella degli ingegneri che li avevano costruiti.

            Adesso invece i bambini devono essere quasi degli ingegneri robotici o degli esperti informatici per poter utilizzare appieno i loro giocattoli e addirittura secondo l’associazione americana dei produttori di giocattoli, Toy Industry Association, uno dei “top trend” del 2017 per il settore è la tendenza a “incorporare componenti tecnologici coinvolgenti” nei giocattoli.

            Buone notizie per startup come Makeblock

            La buona notizia per i consumatori è che tecnologie che sono emerse solo pochi anni fa (come le stampanti 3D) sono diventate molto più abbordabili per i produttori, rendendo più facilmente disponibili esperienze high-tech a prezzi più realistici” sostiene sempre Toy Industry Association.

            Di certo sembra una buon notizia per molte startup che costruiscono giochi tecnologici e robot didattici, come LittleBits, SparkFun, ArcBotics, Flybrix, Wonder Workshop, Ozobot o Makeblock.

            Proprio Makeblock ha appena raccolto 30 milioni di dollari, che è poi la cifra che riuscì a raccogliere inizialmente Linden Lab per lanciare lo sviluppo di Second Life, per sviluppare robot programmabili e kit per costruire robot per bambini e ragazzi. Il round di investimento è stato guidato da Evolution Media China e Shenzhen Capital Group.

            giocattoli tecnologici MakeblockGiocattoli tecnologici in chiave open source

            Makeblock, i cui prodotti sono disponibili anche su Amazon.com, afferma di servire già clienti in 140 paesi e che i suoi prodotti sono utilizzati dai docenti di 20 mila diverse scuole in tutto il mondo.

            Tra i suoi prodotti di maggior successo vi sono rover da costruire, trasformare e programmare con Arduino della serie mBot (uno degli esemplari più venduti costa 120 dollari su Amazon).

            Ma Makeblock propone anche prodotti più originali come Airblock, un drone giocattolo modulare da assemblare proposto su Kickstarter e Indiegogo lo scorso anno a 129 dollari, Neuron, una piattaforma elettronica assemblabile a blocchi per utilizzo educativo, in fase di lancio su Kickstarter a 39 dollari, o kit per costruire plotter e laserBot, in catalogo a prezzi dai 300 ai 350 dollari.drone giocattolo Makeblock

            La versione moderna del Meccano

            In effetti Makeblock ha reinterpretato in chiave moderna e “open source” il Meccano, pensando non solo a bambini e ragazzi ma anche ai loro genitori e insegnanti.

            Un approccio che mi pare molto intelligente, voi che ne dite? Lasciateci un commento e se volete condividete questo articolo, ci aiuterete a seguire sempre meglio gli argomenti che vi interessano!

            Se poi volete restare aggiornati sulle ultime novità della realtà virtuale e aumentata e delle tecnologie geek, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).