Authors Posts by Chrisann Jewell

Chrisann Jewell

Chrisann Jewell
101 POSTS 0 COMMENTS
Traveler of digital universes, she likes to photograph and tell readers of Mondivirtuali.it about the most interesting places she has visited.

    by -
    Star Trek 50 cover

    Star Trek compie 50 anni: la serie di fantascienza più famosa della storia della televisione americana debuttò l’8 settembre 1966 sul canale televisivo Nbc, per poi terminare dopo tre stagioni a seguito di deludenti indici di ascolto.

    Star Trek Beyond debutta nei cinema

    star trek 50 yearsUna “falsa partenza” che non ha impedito negli anni di diventare la serie di culto nei decenni successivi, tanto da vedere nel 1973 una versione a cartoni animati e fin dal 1979 una dozzina di film, l’ultimo dei quali, Star Trek Beyond, debutta stasera, 22 luglio, nei cinema americani (in Italia è in distribuzione da ieri sera).

    Numerosi gli eventi collegati a un anniversario così importante, dall’esposizione: “Star Trek: 50 artisti, 50 anni” da ieri al 24 luglio al ComiCon di San Diego, in California (si sposterà poi a Las Vegas dal 3 al 7 agosto in occasione della 15esima convention annuale ufficiale di Star Trek, a Toronto dal 19 agosto al 5 settembre, a New York dal 16 al 25 settembre e a Birmingham dal 7 al 9 ottobre), a concerti dal vivo e incontri con i membri del cast originale, sino ad una crociera caraibica dal 9 al 15 gennaio 2017.

    Nuovo spin-off televisivo in arrivo

    Star Trek 50 trioNel corso degli anni le avventure dell’originale equipaggio dell’astronave Enterprise del 23esimo secolo hanno lasciato spazio a cinque spin-off televisivi: Star Trek: The Next Generation (STNG) che descrive le avventure di un ecquipaggio a bordo di una nuova Enterprise un secolo dopo l’originale, Star Trek: Deep Space Nine (DS9) e Star Trek: Voyager ambientate contemporaneamente a STNG, Star Trek: Enterprise, che invece è ambientata 100 anni prima della serie originale e Star Trek: Voyager, ambientato nel 2370 a bordo dell’astronave Voyager.

    Se tutto questo non fosse bastato, dal prossimo anno la Cbs, proprietaria dei diritti del fortunato franchisee, metterà in onda una nuova serie Star Trek che introdurrà nuovi personaggi nel vasto universo fantastico (pensate che finora tra serie televisive e film si sono viste 62 diverse classi di astronavi della Flotta Stellare). Ma nei cuori di tutti i fan le tre icone anche dopo 50 anni sono sempre loro: il capitano James Tiberius Kirk, il vulcaniano Spock e il dottore Leonard H. “Bones” McCoy.

    Se volete sapere come andrà a finire nei prossimi 50 anni, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

    Condividente questo articolo, ci aiuterete a seguire sempre meglio gli argomenti che vi interessano!

      by -
      puerto prinsesa cover

      puerto prinsesaMeryll Panthar (vi ricordate di lei?) ha creato la sim di Puerto Prinsesa, in Second Life, in onore della leggenda delle Route 66 come pure delle ormai da tempo scomparse sim di Second Life dedicate alla Route 66. Ma anche come una riflessione sui tempi paradossali che vivono gli Stati Uniti al giorno d’oggi, come lei stessa ci ha spiegato.

      puerto prinsesaLa città di Puerto Prinsesa è una piccola città da qualche parte lungo la Strada Madre d’America, che lotta per mantenersi in una età dell’oro che non c’è realmente mai stata, ma che cerca al tempo stesso di traghettarsi in un luminoso futuro di speranza.

      puerto prinsesaVi suggerisco di andare e vedere Puerto Prinsesa di persona e scattare voi stessi qualche foto, se siete fortunati potrete assistere anche a qualche misterioso rapimento di bestiame da parte di un Ufo: che state ancora aspettando?

      Teleport button

        by -
        Bryn Oh 2016 cover_001

        Bryn Oh, l’artista canadese che da anni realizza opere d’arte utilizzando il mondo virtuale di Second Life, ha ricevuto una borsa di studio dal governo canadese per i suoi progetti artistici. E’ stata la stessa Bryn Oh, nel suo blog, a riferire “di essere stata informata di essere una dei 17 che hanno ricevuto una nuova borsa di studio dal governo canadese per progetti artistici”.

        Bryn Oh 2016 GatheringSi tratta della terza borsa di studio che Bryn Oh riceve: la prima è stata per il progetto Standby, la seconda per Imogen and the Pigeons, questa terza per realizzare e filmare The Singularity of Kumiko e creare una mostra reale utilizzando i dispositivi Oculus Rift e Steam, oltre a coprire altre spese come il marketing del progetto, la recitazione vocale, la musica, le spese di viaggio etc.

        Bryn Oh fa anche notare come molti curatori abbiano passato la vita per imparare a valutare opere d’arte come sculture, dipinti e film e trovino difficile valutare opere d’arte immersive come quelle che lei crea in Second Life, perché per valutarle correttamente “uno deve immergersi” nell’opera stessa e non basta “osservare le immagini o un machinima”, occorre fare un’esperienza diretta e questo, conclude Bryn Oh, non è facile. Per questo l’artista è molto grata all’Ontario Arts Council che ha dimostrato di essere una organizzazione per le arti così progressista.

        Bryn Oh 2016 GatheringA questo punto Gathering, l’attuale installazione di Bryn Oh, rimarrà ancora per circa un mese ospitata a Immersiva, poi si inizierà ad assemblare The Singularity of Kumiko e anche l’arte di Second Life entrerà nell’era della realtà virtuale. Se volete sapere come andrà a finire continuate a seguire Mondivirtuali.it anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it, su Paper.li e su Youtube).

          by -
          Loch Noble cover

          Loch Noble

          C’è poca neve sulle Alpi in queste vacanze di fine anno 2015, ma se volete potete rifarvi almeno gli occhi visitando alcune splendide località innevate in Second Life: tra le tante a disposizione, io ho scelto di visitare una località scozzese, quella della cittadina di Loch Noble circondata da un paesaggio naturale che in questa stagione si è completamente ammantato di neve.

          Loch Noble Miniera

          La cittadina è suggestiva e potrebbe essere un set ideale per foto a tema invernale, ma anche i dintorni sono tutti da scoprire, con un piccolo fiume che può essere percorso anche in barca, alcune eleganti abitazioni private e persino una miniera da esplorare per trovare ulteriori piacevoli sorprese. Se le immagini di Loch Noble che corredano questo articolo e che testimoniano la mia visita vi incuriosiscono, premete il pulsante teleport qui sotto e provate a trascorrere qualche mezzora nella piacevole sim di Loch Noble. Credetemi, ne vale la pena!

          Teleport button

            by -
            Halloween 2015 cover

            Halloween 2015Halloween 2015 si avvicina e come ogni anno riempie di decorazioni il mondo reale e quelli virtuali o digitali che dir si voglia. Nei negozi, non solo di dolciumi, è già ora un pullulare di zucche intagliate, finte ragnatele, teschi, pipistrelli e fantasmi, su Pinterest il numero di costumi e di zucche intagliate cresce costantemente e su Second Life torna il consueto contest fotografico. Alla fine questo carnevale fuori stagione, tipico della tradizione americana ma ormai diffuso in tutto il mondo, è una scusa per ammirare l’abilità dei creatori di contenuti.

            Halloween 2015Nella piattaforma di Linden Lab (le regole del contest fotografico le trovate a questo link) potete ad esempio visitare le sim “infestate”, che trovate nell’apposita sezione della Destination Guide o seguire il consiglio di chi ha già visitato alcune delle tante sim allestite per la ricorrenza, non sempre con i “classici” fantasmi, zucche e zombie e non solo per fare da traino a negozi che vendono decorazioni e costumi per i vostri avatar.

            Halloween 2015Nel caso di Valyria, la sim preparata per Halloween 2015 dai creatori di Calas Galadhon, troverete ad esempio una sim a tema fantasy, che potrebbe rimanere online tutto l’anno (e spero che lo rimanga) anche senza le zucche che pure sono presenti in questo periodo. Potete visitare Valyria con un comodo giro in barca o percorrendo un sentiero di campagna che vi porterà ad un portale, alle rovine di un’antica città a visitare una sinistra piramide (non senza essere prima passati per una caverna infestata di demoni) o ad un drago.

            Halloween 2015Visto che una foto vale più di mille parole lascio che parlino le immagini, ma vi consiglio di approfittare di Halloween 2015 per entrare in Second Life e ammirare la fantasia dei tanti creativi ancora all’opera in questa piattaforma virtuale. Se poi volete scoprire cosa ancora ci riservi Halloween 2015, non vi resta che continuare a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube, dove tra l’altro vi segnalo l’apertura di un nuovo canale di due giovani youtuber che per Halloween hanno in programma una sorpresa: ThelandofgamesIDNF).

              by -
              Mt Saint Michel SL cover

              Mt Saint Michel SLMont St. Michel sta per lasciare Second Life: se sino a qualche anno fa era possibile scegliere tra due diverse riproduzioni virtuali della celebre località, una creata dal builder francese YadNi Monde, l’altra dalla giapponese Moeka Kohime, come Mondivirtuali vi ha già raccontato, tra poche ore gli utenti della piattaforma di Linden Lab dovranno dire addio a Mont St. Michel definitivamente.

              Pochi anni fa senza troppo clamore era già andata offline la Mont St. Michel 3D di YadNi Monde (che a fine giugno 2015 ha chiuso, dopo 11 anni, anche YadNi’s Junkyard, uno dei più famosi “freebies shop”, ossia negozi dove venivano messi a disposizione degli utenti di Second Life contenuti gratuiti), ora è la volta della land di Moeka Kohime.

              Mont St. Michel SL internoDa fine settembre 2015 la land dovrebbe andare offline, anche se è possibile che per qualche giorno o settimana ancora resti visitabile, come già accaduto ad altre land tra cui l’italiana MIC-Im@ginarium. Anche in questo caso, come praticamente per tutti i casi di sim che hanno abbandonato Second Life nonostante fossero note ed apprezzate al punto da essere inserite dalla stessa Linden Lab nella “destination guide” del sito ufficiale di Second Life, il motivo è essenzialmente economico.

              Mantenere attiva sul mondo virtuale una land richiede ogni mese diverse centinaia di euro di commissioni, vale a dire un multiplo del costo annuo di un normale sito web 2D, e non ha senso se la land non rientra in un più ampio progetto sostenuto da un’azienda privata o un’istituzione pubblica.

              Mont St. Michel SL beautyQualcosa dovrà cambiare nel prossimo mondo virtuale che l’azienda californiana sta sviluppando, per ora noto come Project Sansar, ed è stato lo stesso Ceo di Linden Lab, Ebbe Altberg, a ribadirlo più volte quest’anno anticipandola possibilità che si passi ad un differente business model, in cui i ricavi di Linden Lab siano maggiormente legati a commissioni sulle transazioni (nei momenti di massimo splendore l’economia interna di Second Life aveva superato i 500 milioni di dollari Usa di fatturato annuo) e meno all’affitto di spazi e “terra virtuale”.

              Mont St. Michel SL interiorsPer ora però è difficile pensare che Mt. Saint Michel possa salvarsi, a meno di un intervento diretto di Linden Lab come accaduto in qualche rara occasione in passato (ad esempio nel caso di Svarga). Chissà però che non ricompaia su qualche altra griglia, come già capitato per la Mont St. Michel di YadNi Monde, presente su InWorldz fin dal 2011. Se poi volete sapere come finirà e rimanere aggiornati sui mondi virtuali e fantastici e sulla realtà virtuale, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

              by -
              castelli di sabbia cover

              Estate: tempo di mare, bagni, abbronzature e naturalmente anche di castelli di sabbia! Questi ultimi piacciono a tutti, ai bambini come agli adulti, e da tempo sembrano essere diventati una vera e propria arte, con un fiorire di festival dagli Usa alla Cina passando per l’Europa.

              DAI CASTELLI DI SABBIA AL FANTASY

              C’è chi coi propri castelli di sabbia si diverte a riprodurre castelli autentici, chi ne inventa di fantastici, chi crea vere e proprie sculture con lo stile più diverso. Noi di Mondivirtuali.it abbiamo pensato di celebrare l’avvicinarsi della fine di questa calda estate 2015 proponendovi una selezione delle più belle sculture di sabbia mai viste, che voi stessi potrete ritrovare, insieme a centinaia di altre, cercando su siti di condivisione di immagini come Pinterest o Flickr.

              CASTELLI DI SABBIA, LA NOSTRA TOP10

              Buona visione e, per chi è ancora al mare (un poco vi invidiamo), buoni bagni naturalmente! Per tutti gli altri l’appuntamento è come sempre sulle pagine di Mondivirtuali.it, che potete seguire anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali lo trovate anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

              castelli di sabbia - castellocastelli di sabbia - Charliecastelli di sabbia - The holecastelli di sabbia - Hollywood castelli di sabbia - Hungry Birdscastelli d sabbia - Marilyncastelli d sabbia - antico Egittocastelli d sabbia - testa premutacastelli d sabbia - testa Mayacastelli d sabbia - UP

              by -
              Pandora Box of Dreams cover

              Pandora Box of DreamsCon migliaia di sim attive dopo oltre 12 anni dal lancio, Second Life resta, nonostante tutto, una delle realtà virtuali più vive e immaginifiche attualmente esistenti, dove è possibile continuare a viaggiare ed esplorare scegliendo ogni giorno una differente “isola” da visitare senza mai annoiarsi.

              Pandora Box of DreamsSe non ci credete, premete il tasto “teleport” alla fine di questo articolo e visitate voi stessi Pandora Box of Dreams, una sim del mondo virtuale di Linden Lab dove potrete rilassarvi ammirando i “sogni” realizzati dal fotografo e interior designer “Lokhe” Jackson Verlack e dalla designer Mizaki “Cupcake” Resident, sogni che cambiano ogni 2 o 3 mesi, continuamente.

              Pandora Box of DreamsAl momento della mia visita il “box” di accoglienza era stato allestito come un grande acquario marino, mentre la land di destinazione era ambientata come una piacevole località tropicale, l’ideale per trascorrere qualche giorno di vacanza (o almeno qualche minuto di svago), intitolata “dream 04 – Del Mar Dream”.

              Teleport button