Sansar, c’è vita dopo Linden Lab? La musica dice di sì

Sansar, c’è vita dopo Linden Lab? La musica dice di sì

Dopo la cessione da Linden Lab a Wookey Project, come sta andando Sansar? Dipende dal punto di vista.

Yultron in concerto su Sansar

La piattaforma di realtà virtuale sembra maggiormente focalizzata, in particolare su eventi dal vivo come i concerti (l’ultimo annunciato è il rave party virtuale di Yultron, celebre musicista, DJ e produttore di Los Angeles, il 29 maggio). Si tratta di una tendenza notata anche su altre piattaforme come Fortnite, ma non è finita qui.

Risolti una serie di fastidiosi bug

Il lavoro di sviluppo di Sansar prosegue: a metà maggio è stata rilasciata una nuova release lato client che ha risolto una serie di bug che finora causavano crash improvvisi mentre si caricava una scena con avatar animati, si usava Index o Vive, si rimuovevano dall’inventario articoli come capelli o si modificava l’avatar.

Sansar Raveparty Yultron

Migliorato l’onboarding

In questi giorni nuovo aggiornamento: onboarding migliorato, con un nuovo sistema di notifiche VR e una nuova selezione di avatar. Ma anche nuove grafiche per la schermata di login, di aggiornamento e di installazione. Inoltre Nexus è stato aggiornato con un nuovo “look elegante” per raggiungere più facilmente eventi e scene in Sansar.

Aggiunte ulteriori funzioni

E’ stata anche aggiunta la funzione “muta tutto” che consente ai proprietari delle varie scene di mutare o riattivare l’audio di tutti gli utenti collegati con un semplice comando e un nuovo chromakey shader per portare i propri contenuti multimediali su schermo verde direttamente in Sansar.

Aggiunti infine altri due template per le scene di partenza per concerti e conferenze più una serie di modifiche grafiche minori.

Sansar quanti ricavi genera?

Basterà quella che per il momento pare essere una attività di “gestione su base quotidiana” a far gradualmente decollare Sansar, che come ha ricordato il Ceo di Linden Lab, Ebbe Altberg, in un’intervista su Engadget, finora non è stata in grado di generare abbastanza ricavi?

Altberg: Sansar finora ha bruciato cassa

Abbiamo incubato Sansar”, ha spiegato Altberg aggiungendo: “è una tecnologia fantastica, ma ha ancora strada da fare [prima che possa] diventare cash-positive”, ossia generare cassa.

Un commento che implica che al momento Sansar brucia cassa, ossia non riesce a coprire interamente investimenti e costi necessari al suo sviluppo.

L’iPhone della VR non esiste ancora

E infatti Altberg (Ebbe Linden in Second Life, ndr) parlando della realtà virtuale ha spiegato di ritenerla ancora agli albori, come poteva essere “la tecnologia mobile negli anni ‘90: l’iPhone [della VR] non è ancora arrivato” sul mercato. Visto che per ora i più interessati a usare Sansar sono i musicisti e i performer dal vivo più che aziende private o musei, benvenuti concerti e spettacoli in VR, dunque.

La VR serve ai musicisti più che alle aziende

Anche perché in questi mesi aziende e musei avranno altro a cui pensare vista la pandemia di coronavirus e i danni economici che ha provocato. Mentre musicisti, attori e intrattenitori in genere, non potendo realizzare eventi dal vivo con centinaia di spettatori a causa del coronavirus, e dell’esigenza di mantenere un adeguato distanziamento sociale, potrebbero aver trovato la loro piattaforma ideale per recuperare almeno in parte il rapporto col pubblico.

Se volete sapere come andrà a finire, continuate a seguire Mondivirtuali.it sempre aggiornato anche durante l’emergenza coronavirus. Potete farlo tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook.

Ma ricordate: Mondivirtuali.it è anche su FlickrScoop.itPaper.li e su Youtube. E magari iscrivetevi alla nostra newsletter e sosteneteci diffondendo i nostri contenuti da sempre gratuiti e pagati solo dai vostri click sui banner pubblicitari.

Related Articles