VirtuaActions lancia uno sparatutto VR che vi farà provare vere emozioni

VirtuaActions lancia uno sparatutto VR che vi farà provare vere emozioni

Lo scorso febbraio il developer russo VirtuaActions ha lanciato un nuovo sparatutto in realtà virtuale per VR club, Cyberaction Arena (questo il loro sito online https://cbraction.com/ ma potete seguirli anche su Instagram).

Per completare la missione, i giocatori, in un’arena fisica, possono interagire tra loro grazie a cuffie VR. Esistono diversi scenari del campo di battaglia: cowboy occidentali e coraggiosi, terroristi ed eserciti, paracadutisti spaziali.

Ulteriori scenari, hanno confermato a Mondivirtuali.it fonti di VirtuaAction, verranno rilasciati appena i lockdown in Russia e in Europa verranno allentati, consentendo la ripresa delle attività ludiche in arene virtuali.

Uno sparatutto virtuale che vi darà emozioni reali

Gli sviluppatori di VirtuaActions (guidati da Nikita Anishchenko) hanno scelto la migliore attrezzatura e pianificato tutto nei minimi dettagli. Ecco perché i giocatori si immergono profondamente nello straordinario mondo virtuale di Cyberaction Arena.

Il segno distintivo del gioco è la capacità di muoversi liberamente in un’arena fisica senza ulteriori fastidiose attrezzature. Un’altra caratteristica importante dell’arena è che si integra con la stanza.

L’arena può variare da 200 a 500 metri quadrati. Esiste uno speciale sistema di tracciamento e calibrazione, gli esperti di gioco hanno sviluppato armi VR speciali. L’attrezzatura principale del tiratore è il visore VR Oculus Quest.

Il gioco può essere collegato al server remoto online, il che è un vantaggio fondamentale. E’ molto comodo avviare il gioco sul tablet. I dispositivi utilizzati vengono tracciati con precisione, poiché ognuno ha il suo sistema di coordinate.

VirtuaActions shooter VR

Gioco e regolamento

Due squadre, ciascuna di cinque giocatori, si incontrano al punto di raduno e sono piene di forza per correre, saltare e strisciare così da vincere la battaglia. Ogni partecipante può scegliere l’arma in base ai propri gusti: pistole, fucili da caccia, armi da fuoco e così via. Inoltre, è possibile combattere con due armi contemporaneamente.

Modelli di gioco

Due sono i modelli di gioco: nel primo la squadra vince quando ottiene una vittoria totale. Il risultato del gioco dipende dalle abilità e dalle tattiche. Una volta ucciso, il giocatore non può continuare la battaglia e resta in modalità standye.

Nel secondo vince la squadra col punteggio più alto. Una volta ucciso, il giocatore può ripristinare la sua vita e continuare la battaglia, ma si tiene conto di ogni morte virtuale. Guardate il filmato per rendervi voi stessi conto di cosa voglia dire giocare a Cyberaction Arena.

Le peculiarità di Cyberaction Arena

Le caratteristiche di Cyberacation Arena posono riassumersi in: movimento libero, 5 giocatori per ogni squadra, un’impressionante varietà di armi, la possibilità di combattere con due armi alla volta, l’assenza di attrezzature extra,  diverse modalità e scenari, l’integrazione tra l’arena e la stanza dove fisicamente si combatte.

VirtuaActions shooter VR bis

Uno sparatutto virtuale sempre più popolare in Russia

Cyberaction Arena è pare poter essere un vantaggio per quei club VR che vorranno offrire ai loro clienti un’esperienza indimenticabile. È un buon passatempo per famiglie, amici, colleghi, una volta che i lockdown da Covid-19 saranno rimossi.

Al momento il gioco è molto apprezzato dai giocatori russi e non sorprende che le arene risultino prenotate ogni giorno. Al momento lo sparatutto di VirtuaActions è già disponibile nelle città di Ufa, Samara, Sakhalin, Magnitogorsk e Togliattigrad, ma le arene continuano a diffondersi in tutto il mondo, Covid-19 permettendo.

Entro luglio l’espansione in Europa, Covid-19 permettendo

Al momento, stiamo aspettando la fine del lockdown e siamo impegnati a migliorare ancora il codice e creare nuove fiche per il gioco” confermano a Mondivirtuali.it fonti di VirtuaAction. “Speriamo che la quarantena in Europa finisca per luglio e di essere liberi di vendere il nostro sparatutto virtuale“.

Se volete sapere come andrà a finire, continuate a seguire Mondivirtuali.it, sempre aggiornato anche durante l’emergenza coronavirus. Potete farlo tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook.

Ma ricordate: Mondivirtuali.it è anche su FlickrScoop.itPaper.li e su Youtube. E magari iscrivetevi alla nostra newsletter e sosteneteci diffondendo i nostri contenuti da sempre gratuiti e pagati solo dai vostri click sui banner pubblicitari.

Related Articles