Ologrammi al circo al posto degli animali

Ologrammi al circo al posto degli animali

Gli spettacoli circensi hanno affascinato generazioni di spettatori grandi e piccoli. Ma col passare degli anni il crescere di una coscienza ambientalista e attenta alle condizioni di vita degli animali sta sempre più riducendo le possibilità per i circhi moderni di inserire spettacoli con animali nel loro cartellone.

Gli ologrammi animali del Circus Roncalli

Una soluzione potrebbe essere quella adottata dal tedesco Circus Roncalli, che ha deciso di utilizzare ologrammi di animali al posto di elefanti, tigri o leoni in carne e ossa. Fondato nel 1976 in Germania, il Circus Roncalli è stato sempre attento alle richieste del pubblico e alla salvaguardia degli animali.

Così negli anni ’90 è stato uno dei primi circhi a rinunciare a far esibire animali per i propri spettacoli, proponendo un cartellone fatto solo di acrobazie e giocolerie. Oggi torna a inserire gli animali nel suo spettacolo, ma sotto forma di ologrammi 7D e non più di animali reali tenuti in cattività.

holograms Circus Roncalli

11 proiettori Optoma per ricreare elefanti e cavalli

Utilizzando 11 proiettori laser sviluppati dalla multinazionale cinese Optoma (che fa capo al gruppo Coretronic), sono stati creati imponenti ologrammi in grado di imitare alla perfezione i movimenti di animali come grandi elefanti, cavalli che galoppano in tondo o pesci giganti fluttuanti nell’aria.

La novità sembra aver riscosso un buon gradimento, tanto che nel 2018 il Circus Roncalli (seguite la sua pagina su Flickr) ha registrato oltre 600 mila spettatori e se non è un record poco ci manca. L’utilizzo degli 11 proiettori laser, distribuiti strategicamente lungo un padiglione di 32 metri, consente inoltre a tutti gli spettatori di godersi lo spettacolo da ogni punto di vista.

In questo modo la fruizione dello spettacolo migliora rispetto ai metodi tradizionali. Se non ci credete, guardate il filmato qua sotto!

Se questo articolo vi è piaciuto, continuate a seguire Mondivirtuali.it anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook. Ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube. E magari iscrivetevi alla nostra newsletter!

Related Articles