Lego conquista Merlin Entertainments (proprietario di Gardaland)

Lego conquista Merlin Entertainments (proprietario di Gardaland)

Lego continua a crescere, ma stavolta non lo fa attraverso i classici mattoncini e set (tra i quali potrebbe nascondersi un vero tesoro), bensì rilevando, attravarso il proprio fondo d’investimento Kirkbi, il controllo del gruppo britannico Merlin Entertainments.

Lego si fa un giro sul London Eye

Per chi non lo sapesse Merlin Entertainments è proprietario del museo delle cere di Madame Tussauds, della ruota panoramica London Eye e del parco di divertimenti italiano di Gardaland. Ma anche dei parchi a tema Alton Towers e Chessington World of Adventure in Gran Bretagna e Heide Park in Germania.

Kirkbi, che già possedeva il 30% di Merlin Entertainments, pagherà 4,55 sterline per ogni azione del gruppo inglese, rispetto alle 3,95 sterline della chiusura di giovedì, ultima seduta prima dell’annuncio ufficiale. Valore dell’operazione: 5,9 miliardi di sterline in tutto (circa 7 miliardi di euro), debiti compresi.

Gardaland

Acquisizione da 7 miliardi di euro

John Sunderland, presidente di Merlin Entertainments, ha suggerito ai soci di accettare la proposta di Lego, che per l’occasione sarà affiancata da un consorzio di investitori di cui fanno parte il private equity statunitense Blackstone e il fondo pensionistico canadese Cppib. Lego ha inoltre precisato che non intende modificare gli asset rilevati, né effettuare chiusure o licenziamenti.

Merlin Entertainments ha realizzato vendite per 1,65 miliardi di euro nel 2018, con oltre 67 milioni di visitatori che hanno visitato le sue attrazioni. Lego, da parte sua ha chiuso lo scorso anno con 1,1 miliardi di utili, pur registrando un calo dei ricavi dovuto anche alla cura dimagrande (che ha portato a un taglio dell’8% dei dipendenti) dopo il lancio di ben 335 nuovi prodotti a seguito del boom segnato nel 2016 anche grazie al successo dei film legati ai mattoncini danesi.

lego movie set

Lego: diversificare paga più del gigantismo

Constatato il successo inferiore alle attese dei nuovi prodotti, il gruppo danese è corso ai ripari puntando questa volta sulla diversificazione. Dopo i film, i videogiochi e la realtà virtuale e aumentata, è ora la volta dei parchi a tema e delle attrazioni turistiche, settore dove Lego era già presente con Legoland, i cui otto parchi sparsi in tutto il mondo sono di proprietà e gestiti dalla stessa Merlin Entertainments.

Se questo articolo vi è piaciuto, continuate a seguire Mondivirtuali.it anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook. Ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube. E magari iscrivetevi alla nostra newsletter!

Related Articles