Un milione di dollari allo streamer Ninja

    by -
    apex legends cover

    Sale di tono la battaglia tra piattaforme di gameplay streaming ed in particolare Youtube (gruppo Google), Twitch (controllata da Amazon) e Mixer (che fa capo a Microsoft) delle quali Mondivirtuali.it vi ha già parlato. Piattaforme pronte a spartirsi il ricco mercato degli appassionati di videogiochi, sempre più attratti dal vedere le giocate di altri appassionati.

    1 milione di dollari per gli streaming di Ninja

    Una conferma viene da una notizia diffusa dall’agenzia Reuters: lo streamer Tyler Blevins, in arte Ninja, forte di oltre 13 milioni di follower su Twitch, avrebbe ricevuto un milione di dollari da Respawn (gruppo Electronic Arts) per promuovere il nuovissimo videogioco battle royal free to play Apex Legends.

    Blevins non ha voluto commentare la notizia, che comunque testimonia come per alcuni fare streaming possa rivelarsi un business redditizio. Electronic Arts ha invece confermato di averlo ingaggiato senza fornire la cifra pagata: “Volevamo un giorno di lancio in cui non potevi sfuggire ad Apex se ti interessavano i videogiochi”.

    stremer ninja

    Streamer di tutto il mondo per Apex Legend

    Blevins non è stato l’unico streamer ad essere stato ingaggiato: “Avevamo streamer da tutto il mondo, Europa, Nord America, Corea, Giappone, per fare in modo che chiunque si accorgesse del gioco” hanno spiegato gli uomini di Respawn e la strategia sembra aver funzionato. Apex Legends in un mese dal lancio ha infatti superato i 50 milioni di giocatori.

    Il successo di Twitch e dei suoi più famosi streamer è evidente, tanto che sempre più youtuber stanno affrontando il grande passo. Tra questi anche alcuni nomi storici italiani come Capo Bastone, divenuto famoso per i suoi video di griefing in Minecraft su Yuotube.

    Anche Capo Bastone prova Apex Legends

    Capo Bastone già da oltre un anno ha aperto un proprio canale su Twitch (mantenendo peraltro attivo il canale Youtube) e guarda caso a sua volta ha proposto streaming di Apex Legends in queste settimane.

    Ci convertiremo tutti a Twitch, come suggerisce Capo Bastone, o ciascuna piattaforma saprà trovare un modello di business che consentirà alla piattaforma stessa e ai suoi content creator di prosperare, come in parte accaduto per Second Life in questi anni?

    Se volete scoprirlo, continuate a seguire Mondivirtuali.it anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook. Ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube. E magari iscrivetevi alla nostra newsletter!