Un mondo sempre più affollato di bambole

Un mondo sempre più affollato di bambole

Mondivirtuali.it ha già parlato di come quelle che un tempo erano semplici “bambole gonfiabili” siano sempre più sofisticate e realistiche, come le RealDoll, evolutesi in RealBotix.

Anche in Italia (a Torino) qualcuno ha pensato di sfruttare tali prodotti per dare vita ad “attività ricreative per adulti” col marchio Lumidolls, già presente a Barcellona e Mosca. Anche se poi ha avuto qualche problema  amministrativo.

Le bambole di Everard Kunion

ingegnere bambole realdoll cover

Non immaginavo però che in Inghilterra un ingegnere scapolo 62enne, Everard Kunion, avesse messo sù famiglia con nove di loro tra moglie, figlie e cognate in silicone.

Kunion si era invaghito anni fa di un’ex compagna di scuola, dopo 50 anni che non si frequentavano, finendo con lo sviluppare una vera e propria mania per la donna, nel frattempo sposatasi col signor Taylor.

Alla fine un tribunale gli ha ingiunto di tenersi a debita distanza dalla donna. Così  Kunion si è rassegnato all’idea di restare in compagnia solo delle sue “bambole di famiglia”.

Kunion non è un caso isolato

Quello di Everard Kunion non è neppure un caso così isolato. Cercando in rete ho scoperto che in America un tale “Deerman” ha perso di cancro la moglie. Avendo constatato che le donne che gli piacevano non erano interessate a lui, ha finito col comprare una bambola, Erica, simile alla consorte scomparsa.

Oppure c’è Phil, che ha smesso di fumare per un anno per potersi permettere la sua bambola Jessica. Queste bambole infatti non costano mai meno di 1.000 sterline/dollari. Phil si rende perfettamente conto che è una bambola, semplicemente non gli importa cosa pensa la gente del suo stile di vita.

I casi emersi sono stati così numerosi che una fotografa olandese, Benita Marcussen, ha realizzato una serie di scatti dedicati a Uomini e Bambole (Men and Dolls). Ma non sono solo gli uomini a gradire la compagnia di una bambola per adulti.

Bambole anche per signore

Angela, ad esempio, ha comprato la sua prima bambola, Anna, nel 2014 e possiede due facce di ricambio per la sua amica. Così può cambiare il suo look e la sua personalità a seconda delle circostanze.

Non è detto che il caso di Angela sia così raro. In generale la comunità di possessori di bambole per adulti è molto prudente e non ama i riflettori. Per questo è impossibile dire esattamente quanti al mondo, sia uomini sia donne, abbiano ormai come unici compagni di vita una o più bambole.

Se volete rimanere aggiornati su questa e altre storie, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube) e magari iscrivetevi alla nostra newsletter!

Related Articles