Social network, questi sono gli emergenti

    by -
    social network emergenti cover

    La vicenda, controversa, dei dati di 50 milioni di profili Facebookrubati” da Cambridge Analytics, società inglese che da tempo opera sul mercato dei “big data” ed è finita al centro di polemiche per il ruolo avuto a sostegno della campagna elettorale di Donald Trump e degli isolazionisti della Brexit, ha riportato d’attualità oltre al problema della effettiva tutela della privacy nei social network, anche la domanda su quali siano le possibili alternative a Facebook stesso.

    C’è vita fuori da Facebook?

    Detta così la risposta sembra scontata: se non siete più contenti del servizio che vi offre Facebook potete sempre rivolgervi a qualche altra piattaforma di social media, come Twitter, Instagram, Youtube, Snapchat, ma anche Flipboard, Pinterest, Tumblr, VK.

    Oltre a questi social network esistono da tempo community online come Flickr (ora parte del gruppo Verizon) o Deviantart che restano molto animate e ricche di interazioni tra utenti.

    Tutti nomi noti, ma accanto ad essi quali sono gli “emergenti”, quelli che magari piacciono molto ai ragazzi, che invece stanno iniziando ad abbandonare Facebook e i suoi fratelli più affermati?

    Noi di Mondivirtuali.it ve ne suggeriamo tre, anche se ne esistono molti altri (ad esempio dedicati agli sportivi praticanti), cui potete accedere comodamente anche da smartphone tramite le rispettive app.

    WattPad

    Wattpad se amate leggere o scrivere

    Se amate scrivere e non volete perdere tempo a curare un vostro blog potete sfruttare Wattpad, piattaforma canadese lanciata già nel 2006 in cui è possibile leggere e pubblicare, anche un capitolo alla volta, racconti originali (fanfiction) suddivisi per categorie e generi.

    Per riflettere temi e sottogeneri della storia, nei “dettagli della storia” vengono inseriti dei tag, così da farsi trovare più facilmente dagli utenti della piattaforma. I creatori di contenuti possono inoltre attribuire varie tipologie di copywright tra gli estremi “di dominio pubblico” o “tutti i diritti riservati”; vari editori hanno già pubblicato e distribuito titoli selezionati su Wattpad.

    musically

    Musical.ly per gli amanti della musica

    Molto più recente è il lancio di Musical.ly, piattaforma cinese (ma con uffici anche a San Francisco) lanciata nel 2014 e che consente tramite app di creare video in play back, della durata tra 15 secondi e 1 minuto, aggiungendo poi canzoni, suoni, filtri ed effetti vari, se si vuole anche modificando la velocità di riproduzione (scegliendo tra 5 opzioni) o invertendo la riproduzione del video.

    E’ inoltre possibile creare dei micro-filmati, sostanzialmente delle Gif animate con musica in sottofondo. Anche in questo caso alcuni editori musicali (come Warner Music) hanno iniziato a seguire la piattaforma sia per trovare nuovi talenti, sia per promuovere la musica di artisti affermati come Kate Perry.

    snupps

    Il catalogo del nuovo millennio

    Se poi, come è capitato anni fa a Sari e Mar Anabtawi, aveste l’esigenza di disporre di un catalogo digitale online dei vostri beni, potete utilizzare Snupps (inizialmente acronimo di Serial Number Universal Protection Protocol System), una app lanciata nel 2012 il cui social network connette le persone attorno agli oggetti che essi amano.

    Creativi e collezionisti ne vanno pazzi, potendo mostrare o osservare dalle figurine in pasta Fimo ai panini di tutto il mondo, dai gadget elettronici ai fumetti, dai videogiochi a capi d’abbigliamento, per ogni categoria dei quali potete non solo effettuare una ricerca tramite tag, chattare con altri utenti o seguire centinaia di gruppi tematici, ma anche creare vostri “shelf” (scaffali) in cui inserire le immagini degli oggetti personali che desiderate condividere.

    Se vi abbiamo invogliato, provate a iscrivervi ad alcuni di questi ulteriori social media, magari cercandoci. In ogni caso, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube) e magari iscrivetevi alla nostra newsletter!