Supereroi di Adrian Tranquilli a Napoli tra i miti classici

    0 1048
    supereroi mostra napoli cover

    Come accostare arte antica e moderna e richiamare pubblico di ogni età, creando un percorso virtuale che collega gli eroi del mito antico ai supereroi del fantastico contemporaneo? Napoli ci riesce con l’esposizione “Giorni di un futuro passato” (i cultori del fumetto avranno colto il riferimento all’omonima saga degli X-Men), mostra antologica dedicata alle opere di Adrian Tranquilli curata da Eugenio Viola, visitabile dal 2 aprile al 6 giugno 2016 al Museo Archeologico di Napoli.

    Le opere di Adrian Tranquilli al MAN

    supereroi all is violent all is brightNoi di Mondivirtuali.it ci siamo stati qualche giorno fa e abbiamo approfittato della visita per scattare alcune foto che vedete in questo articolo, divertendoci a “scoprire gli intrusi”, i supereroi moderni, in mezzo alle statue e ai busti degli eroi dell’antichità, da Ercole ad Atlante, dall’imperatore Adriano a Claudio.

    Accolti all’ingresso dalla riproduzione della Basilica di San Pietro realizzata con 50 mila carte del Jocker, abbiamo scovato Batman, Superman, l’Uomo Ragno, Yoda, Anonymus e altri ancora nei giardini e nelle sale dello splendido museo napoletano.

    Le opere di Tranquilli (italiano nato a Melbourne ma residente da anni a Roma) come “Futuro imperfetto”, “Age of Chance”, “All Is Violent, All Is Bright”, “In Excelsis”, “The End of the Beginning” riescono a dialogare con l’architettura del Museo Archeologico Napoletano e la statuaria classica classica fatta di bronzi, marmi bianchi e policromi, ma anche coi mosaici e cogli antichi affreschi esposti nelle sue sale senza esserne schiacciate, anche se a volte il confronto appare arduo.

    Il rapporto di eroi e supereroi col potere

    supereroi in excelsis bisI supereroi ritratti da Adrian Tranquilli non ostentano la forza che mostrano con fierezza i ritratti degli eroi classici, più che maestosi e potenti sembrano spesso stanchi, sofferenti o sconfitti; sono una metafora del rapporto tra gli individui e i “poteri forti” (siano essi religiosi, politici o economici) che tentano di annientarlio e in questo senso si contrappongono agli eroi classici o ai principi e imperatori, che di questi poteri rappresentavano invece l’incarnazione.

    Adrian Tranquilli sembra aver interpretato il tema dei supereroi come l’archetipo narrativo di una cultura, quella occidentale, che ama da millenni raccontarsi utilizzando toni individualistici e ridondanti, ma resta spesso fragile di fronte alle sfide dell’esistenza e alla lotta per la conquista di una qualche forma di potere.

    Un tema quello degli eroi e supereroi e del loro rapporto col potere, esplorato da Adrian Tranquilli con tutta la sua ricca e già apprezzata (anche commercialmente) produzione, su cui anche gli artisti digitali e dei mondi virtuali si dovrebbero forse interrogare più spesso di quanto già non facciano.

    Fotogallery: supereroi moderni e miti classici

    Godetevi la nostra fotogallery e se volete restare informati sui temi dell’arte digitale e non, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

    supereroi yoda

    supereroi mondo anonimus
    supereroi in excelsisAgrippina Ercolanosupereroi uomo ragnoErcole FarneseVenere AlienApollo porfido rossosupereroi the end of the beginningAtlante

    Nunzia Mayo
    Nunzia Mayo is the digital alter ego of a Italian professor, an expert in non-verbal communication, which made her entry into Second Life in 2007.
    Loading Facebook Comments ...

    NO COMMENTS

    Leave a Reply