Samsung Pay potrà essere usato anche in VR

    by -
    Samsung Gear VR

    Samsung PaySamsung ha avuto un’idea ottima nel lanciare l’applicazione Samsung Pay dato che semplifica il processo di pagamento e lo rende più sicuro, evitandovi di dover esporre ogni volta dati sensibili. Nel mio lavoro di analista finanziario mi trovo, tra le altre cose, a dover esaminare business plan proposti da aspiranti imprenditori che hanno costituito una startup.

    Uno dei requisiti che controllo, ancor prima di vedere costi e ricavi prevedibili, è se l’idea proposta risponde a delle necessità dei suoi potenziali utenti in modo più efficiente delle soluzioni attuali o no e Samsung Pay sembra riuscirvi, tanto che in poco più di un anno dal lancio (in Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone) sono già oltre 5 milioni gli utenti attivi.

    Samsung Pay in VR cambia lo shopping online

    Ancora più interessante, Samsung provi a estendere l’utilizzo di Samsung Pay anche tramite il suo visore per realtà aumentata Samsung Gear VR. Mi immagino la scena: un potenziale acquirente ha visto della merce in un sito di e-commerce ma non è convinto. Non sa se la t-shirt è della taglia giusta, se il mobile andrà bene in salotto, se la località scelta per le sue vacanze è ciò che realmente vorrebbe.

    Second Life 2016Così indossa Samsung Gear VR e si “immerge” nel negozio online in realtà virtuale, può vedere la t-shirt indossata dal suo avatar, può farsi un’idea di come il mobile stia nel suo salotto, può visitare l’albergo e vedere quali escursioni si possono organizzare da lì.

    Decide di acquistare, utilizzando l’applicazione Samsung Pay: la sua esperienza di shopping online è cambiata, si è arricchita e migliorata, in modo semplice e poco costoso. Ecco: questo è un esempio di come la realtà virtuale applicata ad ambienti che a me ricordano molto Second Life e i mondi virtuali di prima generazione potrebbero cambiare le nostre abitudini d’acquisto nel giro di pochi anni.

    Startup, accelerate le vostre idee

    SeedUp locandina dall'idea all'impresa Se mi fosse stata proposta da una startup io avrei provato subito ad accelerarla, coinvolgendo investitori ed esperti per superare le inevitabili difficoltà iniziali.

    A proposito: se anche voi avete delle idee di business che volete sviluppare, SeedUp Spa, l’acceleratore di idee, ha lanciato il contest “Dall’idea all’impresa” che mette in palio 30 mila euro per il vincitore. C’è tempo per partecipare fino al 30 aprile, andate a vedere come fare sul sito di SeedUp.

    Se qualcuno volesse provarci mi faccia sapere, il consiglio per tutti è comunque di continuare a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube). E di accelerare le vostre idee, naturalmente!