Realtà virtuale per intelligenza artificiale o assistita

Realtà virtuale per intelligenza artificiale o assistita

Philip RosedaleLa realtà virtuale (VR) e la realtà aumentata (AR) si integreranno con la nostra intelligenza, consentendoci di accrescerla o la sostituiranno? In rete se ne discute, anche se il concetto è ben più antico degli strumenti come Hololens, Oculus Rift o Playstation VR di cui ormai quasi ogni giorno si annunciano nuove meraviglie e che sembrano aver colpito la fantasia di un pioniere come Philip Rosedale che in un’intervista su Nautilus ha affermato di ritenere che entro il 2050, quando probabilmente i componenti per computer avranno raggiunto dimensioni atomiche, un intero mondo virtuale con un grado di dettaglio tale da non simulare solo l’ambiente, ma la stessa mente di un essere umano, la realtà virtuale potrebbe essere la norma e la “realtà” vera e propria finirebbe con l’assomigliare a un museo al quale amiamo andare di tanto in tanto per ricordarci come eravamo.

Intelligenza artificiale o assistitaPersonalmente non ritengo tale ipotesi né realistica né auspicabile, ma ciò non toglie che essa costituisce uno dei possibili futuri della tecnologia dei mondi virtuali. L’utilizzo di strumenti “virtuali” per amplificare le nostre percezioni e la nostra intelligenza, tuttavia, è ben più antico: cosa c’è di più “amplificato” della scrittura, un’attività assolutamente “virtuale” che ha consentito da migliaia di anni agli esseri umani di potenziare la propria creatività, conoscenza, efficienza e la stessa intelligenza? le forme di “intelligenza assistita” (AI) partono dunque con un vantaggio enorme, legato alle migliaia di anni di utilizzo pregresso e di sperimentazione che gli esseri umani hanno potuto compiere grazie ad esse, mentre le forme di “intelligenza artificiale” (IA) intese come sistemi autonomi in grado di elaborare le informazioni allo stesso modo (o meglio) degli esseri umani devono procedere per tentativi ed errori (e dovranno probabilmente farlo ancora per molti decenni se non secoli).

Se vi interessa sapere quali saranno le prossime novità in materia di realtà virtuale e aumentata e di applicazioni di intelligenza artificiale o assistita, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

Related Articles