Imvu sbarca su Unity

    by -
    IMVU Unity cover

    Imvu UnityC’è fermento in Imvu, il mondo virtuale (o “social network basato su avatar” come la società definisce attualmente la propria piattaforma) nato nel 2004 in California che in queste settimane ha stabilito una partnership (l’annuncio ufficiale è atteso in questi giorni a Unite Boston) con Unity, la piattaforma di sviluppo di videogiochi in 2D e 3D ed esperienze interattive, per consentire ai 4,5 milioni di sviluppatori che utilizzano Unity di usare avatar di Imvu come personaggi dei propri videogiochi.

    Una nuova API consentirà agli sviluppatori di includere avatar caratterizzabili del mondo virtuale nei propri titoli, come pure sul web o in app per smartphone. Sarà inoltre possibile sviluppare esperienze in realtà virtuale con la non troppo segreta speranza da parte di Imvu che in poco tempo possano essere sviluppati giochi adatti ai visori 3D come quelli di Oculus Rift. Oltre ad avere una community di oltre 140 milioni di utenti registrati, con 3 milioni di utenti collegati al mese (Second Life è arrivata a quota 43,3 milioni, ma da tempo non rilascia dati ufficiali sul numero di utenti attivi nel mese), Imvu è nota per avere un catalogo di oltre 20 milioni di oggetti creati dai suoi utenti, con una media di oltre 200 mila articoli venduti ogni giorno.

    Imvu Unity bisPer mostrare quello che sarà possibile creare grazie alla nuova API (le cui caratteristiche sono descritte nel dettaglio nel sito di Imvu dedicato agli sviluppatori), Imvu ha già annunciato Hack With Me, evento che dal 23 settembre al 16 ottobre consentirà ad alcune squadre di sviluppatori, designer e imprenditori di sfidarsi nello sviluppo di esperienze interattive usando gli avatar di Imvu. Quali saranno i vantaggi per gli sviluppatori derivanti dalla nuova API?

    Anzitutto gli avatar del mondo virtuale sono molto migliorati in questi anni e consentiranno di sviluppare più facilmente personaggi per videogiochi. Poi daranno agli sviluppatori una buona visibilità, visto che la piattaforma lancerà una pagina dedicata attraverso cui si potranno acquistare e scaricare le migliori App, consentendo anche agli sviluppatori di ricavare un guadagno dalle app sviluppate per Imvu. Se poi volete sapere quali altri sviluppi attendono questo e altri mondi virtuali, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).