Birdman trionfa alla notte degli Oscar

Birdman trionfa alla notte degli Oscar

Birdman B/WE così ce l’ha fatta: Birdman, il film di Alejandro Gonzales Innaritu che parla del percorso di un attore, Riggan Thompson (interpretato da Michael Keaton), ormai sul viale del tramonto e che tenta di allontanarsi dal personaggio che più l’ha reso celebre, il supereroe Birdman appunto, dopo aver vinto i Producers Guild Awards si è anche aggiudicato la statuetta per il miglior film del 2015, oltre che per il miglior regista, la migliore sceneggiatura originale e la migliore fotografia. Birdman aveva già aperto il festival di Venezia, ma in Italia per ora non è un successo al box office, tanto che ha raccolto circa 2,5 milioni approfittando del rilancio legato alla notte degli Oscar, su un totale di una quarantina di milioni raccolti dal film all’estero (cifra peraltro analoga a quella incassata in ottobre nei cinema Usa).

Birdman colourCerto è curioso che Hollywood, che grazie ai film di supereroi in questi anni ha incassato miliardi di dollari (a livello mondiale The Avengers con quasi 1,52 miliardi di incassi è al terzo posto assoluto dietro Avatar e Titanic e sopra il miliardo di incasso vi sono anche Iron Man 3, al sesto posto con 1,21 miliardi, The Dark Knight Rises, all’unidicesimo con 1,08 miliardi e The Dark Knight, al diciannovesimo posto con poco più di 1 miliardo tondo), abbia finito col premiare con l’oscar proprio una delle pellicole di minor successo del genere e per di più molto “nascosto” all’interno di una trama teatrale più che supereroistica.

A noi di Mondivirtuali.it piace comunque pensare che sia una piccola e parziale “ammenda” fatta dall’industria cinematografica americana nei confronti di un genere, quello dei film fantastici, che ha avvicinato al cinema milioni di spettatori e anche in televisione è sempre in grado di riscuotere un buon successo. Se volete saperne di più, continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

Related Articles