Parchi d’arte libertina

Parchi d’arte libertina

Jeju Loveland arte libertinaChe l’amore possa dare origine a forme d’arte è cosa nota da tempo, che l’eros possa essere quel “pizzico” in più, io lo sostengo da tempo.

Ma mentre da più parti si segnala come tecnologie 3D come Oculus Rift potrebbero dare un impulso alla realtà virtuale grazie a piattaforme “hot” come Utherverse o la stessa Second Life, non tutti sanno che è già aperto da anni in Corea un parco dedicato all’amore in tutte le sue forme, non solo quelle più romantiche, con statue e rappresentazioni artistiche alquanto libertine.

Parco d’arte libertina in Corea

Jejiu Loveland arte libertinaUn parco, Jeju Loveland, per la cui costruzione i lavori sono iniziati nel 2002 e che è aperto dal 16 novembre 2004, dove sono esposte 140 opere d’arte (alcune delle quali vedete in questo articolo grazie a immagini viste su Pinterest) che consentono, come da descrizione ufficiale, “alla fantasia di correre liberamente”.

E poiché anche in questo campo la realtà per il momento continua a battere la virtualità, il Daily Mail segnala che anche Taiwan vuole imitare Seul e si prepara ad aprire il proprio parco a tema, che si chiamerà Romantic Boulevard e che a differenza del Jeju Loveland oltre ad archi a forma di cuore, ad una chiesa di vetro e ad giardino esterno decorato con sculture erotiche di persone e animali in varie “posizioni amorose”, avrà un’area attrezzata per foto da matrimonio.

Arte erotica per tutti

Jeju Loveland arte libertinaSe pensavate di poterlo “fare strano” solo in Second Life o Utherverse, forse avete sbagliato tutto, ma se volete restare aggiornati su questo e altri temi relativi all’arte e alla realtà virtuale e aumentata continuate a seguire Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).

Related Articles