5 film di Natale indimenticabili

    by -

    Tra Natale e Capodanno anche sui social network e nei mondi virtuali le ambientazioni innevate, i cappelli di Babbo Natale, le decorazioni dai colori vivaci e le luminarie si sprecano.

    Ma Natale vuol dire soprattutto festa in famiglia e pomeriggi passati al cinema tutti insieme appassionatamente. Eccovi dunque la nostra “cinquina” natalizia dei migliori film fantastici di tutti i tempi, che speriamo possa piacervi.

    A Christmast Carol, il classico dei classici

    christmas_carol

    A Christmas Carol, di Charles Dickens, è senza dubbio il racconto più citato dalla filmografia natalizia di tutti i tempi. A noi di Mondivirtuali.it piace, tra le tante versioni, quella del 2009 diretta da Robert Zemeckis realizzato utilizzando la grafica Cgi (di cui vi abbiamo già parlato a proposito di The Lego Movie), utilizzando in particolare la tecnica della motion capture (già utilizzata da Zemeckis per un altro film natalizio, Polar Express, del 2005).

    Il film, distribuito dalla Buena Vista (gruppo Disney) ha incassato in tutto il mondo, a fine 2018, oltre 325 milioni di dollari (senza contare circa altri 65 milioni incassati dalla vendita di Dvd e Blue-ray), essendo costato 190 milioni, mentre Polar Express ne ha incassati oltre 310 essendone costati “solo” 165.

    Tra le “chicche” della pellicola, interpretata da Jim Carrey (nella parte sia di Ebenezer Scrooge sia dei fantasmi) una citazione di E.T., indovinate quale? (piccolo aiuto: la sequenza è stata citata più volte anche in altri film e cartoni animati, ad esempio nei Futurama).

    Il Natale visto con gli occhi del Grinch

    Grinch

    Se preferite pellicole meno sdolcinate, Il Grinch, diretto nel 2000 da Ron Howard ed interpretato ancora una volta da Jim Carrey, fa per voi.

    La pellicola, prodotta e distribuita dalla Universal Pictures (gruppo Comcast), tratta dall’omonimo libro del Dr. Seuss, ha incassato oltre 345 milioni di dollari essendo costato 123 milioni e forse più di altri “classici” fa riflettere sul vero significato del Natale, che non consiste solo nello scambio di doni sotto l’albero.

    Lo scopriranno anche i “nonsochi” di “chinonso”, personaggi che torneranno otto anni dopo in Ortone e il mondo dei chi, pellicola d’animazione, questa volta per nulla natalizia, sempre tratta dai racconti del Dr. Seuss e diretta per la 20th Century Fox da Jimmy Hayward, che ha incassato oltre 297 milioni di dollari essendo costata “solo” 85 milioni.

    Un Natale da incubo

    Nightmare before Christmas XmasSecondo alcuni anche Nightmare Before Christmas, di Tim Burton (di cui vi abbiamo già parlato nella prima parte dello Speciale Halloween – i film) può considerarsi un film natalizio, anche se decisamente “alternativo” e forse per questo non troppo fortunato ai botteghini, avendo incassato 75 milioni nel 1993, vale a dire un centinaio di milioni in dollari correnti a fronte però di un budget decisamente “risicato” (una trentina di milioni di dollari di cui circa 18 milioni spesi per produrlo e una dozzina per promuoverlo).

    Tutto sommato resta, giustamente, un film culto e una grande prova d’artista, oltre che la visualizzazione sul grande schermo di un mondo fantastico come pochi, per cui lo inseriamo volentieri nella nostra classifica anche di Natale (oltre che di Halloween).

    Cinque leggende al lavoro, tra cui Babbo Natale

    Rise of the guardians - NorthSolo in parte natalizio, ma definitivamente anche natalizio è a nostro parere anche Le cinque leggende se non altro per il lieto fine e per la presenza di un allegro Jack Frost accanto a Nord-Babbo Natale (doppiato nella pellicola originale da Alec Baldwin) e alle altre quattro “leggende”.

    Film d’animazione diretto da Peter Ramsey per la Paramount (il film, basato sulle opere dell’autore americano William Joyce, venne realizzato dalla Dreamworks Animation), la pellicola nel 2012 ha ottenuto un buon successo, con circa 307 milioni di dollari d’incasso a fronte di un budget di 145 milioni.

    Se amate fantasticare sulla fabbrica dei giocattoli del Polo Nord, sarà un piacere scoprire chi vi lavora e chi “realmente” (si fa per dire) li costruisce.

    Per gli amanti dei miracoli in bianco e nero

    miracle on 34th streetSe poi volete allargare lo sguardo dai film d’animazione o dove la grafica computerizzata e i costumi svolgono un ruolo rilevante ed andare a vedere un classico, non possiamo che concludere la nostra cinquina natalizia con quello che è forse il più famoso film di Natale di tutti i tempi.

    Miracolo sulla 34esima strada, film del 1947 diretto per la 20th Century Fox da George Seaton che valse a Edmund Gwenn, il Kriss Kringle-Babbo Natale del film, un premio Oscar come miglior attore non protagonista l’anno successivo (nonché un Oscar per il miglior soggetto a Valentine Davies e uno per la migliore sceneggiatura non originale allo stesso George Seaton).

    Il film, inserito nel 2005 nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti, ha anche visto realizzato nel 1994 un remake, frequentemente trasmesso anche dalla televisione italiana, diretto da Les Mayfield e con Richard Attenborough nella parte di Kris Kringle-Babbo Natale.

    Buon Natale e felice Anno Nuovo a tutti e continuate a seguirci su Mondivirtuali.it, anche tramite il nostro account su Twitter e la nostra fanpage su Facebook (ma ricordate: Mondivirtuali è anche su Flickr, su Pinterest, su Scoop.it e su Paper.li, oltre che su Youtube).