Conoscete Chouchou?

Conoscete Chouchou?

Chouchou

Era da un po’ di tempo che volevo visitare  la regione di Chouchou, composta da tre sim di Second Life dall’atmosfera molto particolare già immortalate in tante galleries viste su Flickr e Koinup. Complice un’occasione triste (alcune immagini che volevo realizzare per ricordare Giulia Pelos, aka Squinternet Larnia), ho trovato finalmente il tempo di passare a vedere e sono stata contenta di averlo fatto.

Chouchou è un gruppo musicale giapponese formato dalla cantante Juliet Heberle e dal pianista Arabesque Choche, formatosi in un mondo virtuale “dove non vi sono confini né barriere nazionali”, recita la descrizione del gruppo omonimo (forte di oltre 2.500 iscritti in SL), che ha anche un sito ufficiale, una fanpage su Facebook oltre ad una presenza su Twitter ed un canale su Youtube. La passione per la musica è evidente visitando le varie sim che compongono la regione di Chouchou, dato che in esse  è sempre presente almeno un pianoforte, vicino ad alcune suggestive costruzioni. In Chouchou V vi è la “basilica” di Memento Mori, inaugurata nel giugno 2010  e che da sola vale una visita a tutta la regione. Presso Chouchou si trovano invece, insieme all’immancabile piano, una distesa di acqua intervallata da banchi di sabbia, da cui emergono un albero (il “death of lovers tree”) creato nel gennaio del 2006 da Baron Graison, builder e owner di Relic, tra i più geniali allestitori di sim che Second Life abbia mai visto (erano sue creazioni sim come Nameless Isle e Templum ex Obscurum) o una gabbia per uccelli gigante creata da Merry Gildea (Crooked Design), piuttosto che le scale che si perdono su nel cielo create da Yuki Aabye (Rez).

Infine a Chouchou XVI potrete ammirare Babel (e provare a suonarlo, essendo un’esperienza interattiva: ognuno delle decine di cubi che si inerpicano quasi come la sequenza di un gigantesco Dna contiene un suono che viene attivato dal click del mouse sull’oggetto). Insomma: sia che amiate fare foto, che siate mossi da semplice curiosità o che apprezziate la musica, una visita a Chouchou è vivamente consigliata. Eccovi tre link per partire per Chouchou:

per Chouchou V:

e infine per Chouchou XVI:

Chouchou

Related Articles