L’arte grafica di HivaOa Insoo

L’arte grafica di HivaOa Insoo

HivaOa InsooMentre noto con piacere che Graphic Dreams continua a crescere ed è ormai a quota 8.400 immagini tratte da mondi virtuali o Mmorpg come Secondlife, IMVU, The Sims o Twinity solo per nominare i più utilizzati, e mentre non finirò mai di segnalare come continuamente artisti come Connie Sec, Betty Rogan, Lithea, Annie Klavinham o Strawberry Sigh continuino a produrre ottime immagini, passo subito a parlare del nuovo graphic dreamer che voglio segnalare alla vostra attenzione: HivaOa Insoo.

In verità di HivaOa avevo già accennato mesi fa ma all’epoca l’artista, un francese presente anche su Flickr con immagini sia reali sia legate agli avatar e ai mondi virtuali (a proposito, non vi scordate di aderire al gruppo di Mondivirtuali su Flickr così da vedere le vostre immagini riproposte anche sulla homepage di Mondivirtuali.it), ma all’epoca la sua selezione su Koinup era ancora molto ridotta. In verità ridotta lo è tuttora, (55 immagini erano state inserite nella sua gallery all’epoca, 54 se ne trovano oggi), ma le immagini continuano a cambiare come se HivaOa preferisse mostrare di sé solo la produzione più recente o comunque quella che ritiene lo rappresenti meglio, puntando dunque alla qualità più che alla quantità.

HivaOa InsooUna scelta da ammirare che fa sì che la sua gallery sia davvero ricca di immagini di ottima fattura. Immagini che variano sia come soggetti sia come stile, a tratti pittorico-realistico, a tratti decisamente grafico, a tratti simile a un artista come Marc Chagall, influenzato dalle principali avanguardie di inizio Novecento senza mai essere stato “soltanto” un cubista o un futurista o un tachista. Se volete sfogliate con me la gallery di HivaOa: ammirate uno dei migliori tributi ai Lost Gardens of Apollo (la fantastica land di Second Life purtroppo da tempo sparita) che io abbia mai visto o l’altrettanto suggestivo paesaggio di Ailirium Garden piuttosto che il dettaglio dell’ugualmente rimpianta land di AM Radio, Fast Car. Poi passate in rassegna ritratti così diversi come quelli di Aelin Quan di Anley Piers, di Mandarine o di Koad Sewell. E quando penserete di essere davanti a un artista eclettico ma dalla formazione decisamente pittorica, provate a osservare lavori più recenti come The Tree, the Birds and the Moon o World’s End Garden e vi sembrerà di stare ammirando antiche stampe giapponesi.

HivaOa InsooMa poi immagini come The mysterious city of Venexia o Esmeralda vi sembreranno una rilettura in chiave moderna di certi dipinti del Canaletto. Siete ancora fuori strada: HivaOa ha venature grafiche e surreali in The girl with purple dress o sembra richiamare, come detto, Chagall e le avanguardie del Novecento con The Meeting o ancora è un fan di Tim Burton e di Nightmare before Christmas come sembra essere con Le Pantin? Sia come sia, HivaOa dimostra di essere davvero un artista dotato di una grande capacità poetica, abile nell’estrarre il meglio che Second Life può offrire come spunto per realizzare nuove forme di espressione artistica.

Chi pensa che i mondi virtuali siano su un binario morto dovrebbe guardare la gallery di HivaOa (alcune cui immagini sono ora in vendita su Bigoom grazie alla recente partnership con Koinup) e sono sicura si ricrederebbe. Dunque una preghiera: passate parola, seguite anche il nostro gruppo su Facebook e fate sì che sempre più persone si rendano conto del bello che ancora si trova in Second Life e apprezzino gli sforzi che da anni la redazione di Mondivirtuali porta avanti per diffondere una maggiore consapevolezza degli stessi. Se posso ancora scrivere di sogni grafici lo vedo ai miei lettori, grazie, continuate a sostenerci!

Related Articles