La potenza di Putri Solo

La potenza di Putri Solo

Putri SoloSi è conclusa la sera del 3 Luglio la prima edizione del Festival Live di Second Life, organizzato a Napoli, La Terra dei Matti 2, (nella sim di Photon Catchers) e fortemente voluto dai patron Lukia Haldermann (owner di Napoli) e Mynue Zarco (builder) che hanno organizzato tre serate (il 26 e 27  giugno e la serata conclusiva il 2 di luglio) all’insegna della simpatia e della buona musica.

Tre serate dove via via si sono sfidati a suon di note vari cantanti (virtuali solo per l’avatar ma molto reali in quanto a voce) nella bella cornice de La terra dei Matti, presentati dal bravo 1212 Berkley (indimenticabili i suoi “Sicchè…”) che ha  tenuto testa alla lag ed agli improvvisi crash, con consumata padronanza di scena.

I 12 cantanti, suddivisi in due gruppi da sei nelle prime due serate, sono stati scelti per la finale da una giuria molto eterogenea e così composta: presidente di giuria Marcus73 Core (scripter), Lion Igaly (artista), Solkide Auer (artista), Aquiladellanotte Kondor (fondatore di Virtual Worlds Magazine), Aloisio Congrejo (gallerista sl e rl) e la sottoscritta Nunzia Mayo, co-owner di Mondivirtuali.it.

Putri SoloI cantanti che si sono “dati battaglia” nelle due serate di selezioni sono stati nomi di rilievo nel panorama musicale esselliano e precisamente: Putri Solo, Daemon Naidoo, Atlum Neox, Dancampus Madrigal, Estrelia Guisse, Curti Cortes (i 6 che sono passati alla finale) oltre a Fabio78live, Freelady, Andrea, Orny Forcella, Tiziano ed Efisio Tabelman.

Ogni cantante ha proposto 3 brani, non necessariamente italiani, che hanno messo a  dura prova (tra la capacità vocale e l’emozione) le loro corde vocali: la vincitrice è stata l’indonesiana di Giacarta, Putri Solo (aka Thala Verani Delhaye), una ragazza che anche in rl fa la cantante ed è dotata di una potenza vocale notevole.

Si sente che ha la musica dentro: riuscire a trasmttere le emozioni in un mondo virtuale non è certo da tutti. Molto bello è stato il momento della premiazione e sentire Putri commossa credo sia stata l’emozione più intensa della serata, il che dimostra ancora una volta il forte coinvolgimento che può esservi dietro un pc.

Ma complimenti vanno a tutti i partecipanti, perché anche se in un mondo virtuale ci vuol coraggio a mettersi in gioco e complimenti anche agli organizzatori che hanno ottenuto un eccellente risultato (fino a 80 presenze fisse in land nell’ultima serata) e che hanno messo tutti in condizioni di lavorare bene. Che altro dire… ci vediamo per la seconda edizione?

Related Articles