Gli avatar sono tra noi

    by -
    Empreinte avatar

    C’è stato chi, come Roberto Venturini l’ha definito un esempio di geek advertising, personalmente mi piace pensare che la pubblicità studiata da Empreinte, produttore francese di lingerie che ha messo una modella virtuale nelle vetrine del suo nuovo concept store parigino, a due passi da Place Vendome, sia un esempio di quello che potrebbe essere l’uso degli avatar in futuro, slegato da piattaforme chiude dentro un’architettura studiata per essere utilizzata attraverso pc desktop o portatili e invece in grado, anche recuperando tecnologie “vecchie” come quella olografica, di prendere vita tra noi.

    Empreinte avatarUn futuro “business” per gli avatar e i mondi virtuali molto diverso sia dalle applicazioni industriali sul tipo di quelle di Ford, sia dalle prospettive “ludiche” di Caprica, che pure potrebbe essere uno sviluppo molto interessante negli anni a venire di alcuni aspetti che già oggi caratterizzano le più diffuse piattaforme immersive in 3D come Second Life, IMVU, Twinity o The Sims.

    Ma basta con le chiacchiere e le analisi, lascio a voi giudicare la qualità di questa modella virtuale che prende vita ogni sera suscitando, per ora, notevole curiosità tra i passanti e dunque centrando in pieno il suo scopo: far parlare del negozio e dei prodotti che vi sono esposti, avatar compresi.