I paesaggi di Toysoldier

I paesaggi di Toysoldier

Questa volta dopo avervi ringraziato per le numerose e piacevoli immagini che San Valentino vi ha ispirato e che avete inserito nel gruppo di Graphic Dreams, ormai ricco di oltre 6.700 splendide immagini (le cui novità potete seguire anche divenendo fan dell’omonima pagina su Facebook), vi voglio parlare di un artista con la “A” maiuscola, almeno per i miei gusti: Toysoldier Thor, residente di Second Life come lui stesso ricorda nel suo profilo su Koinup ma che non disdegna di visitare altri mondi virtuali.

Toysoldier ThorToysoldier Thor ha tentato vari esperimenti utilizzando piattaforme come Second Life ma è noto principalmente come builder e come creatore di pacchetti di elementi paesaggistici sculpt (ma dal 2012 ha iniziato a sviluppare nuovi elementi usando le mesh) come rocce, vulcani, terreni, fiumi etc, che vengono utilizzati da altri builder per abbellire sim in SL. Toysoldier stesso spiega che ha preferito non produrre un massa singoli elementi ma mettere in vendita di volta in volta pacchetti tematici di grandi dimensioni che sono molto apprezzati da alcune centinaia di clienti piuttosto fedeli, pacchetti che sono venduti sia su Marketplace sia nel suo negozio in world.

Ma oltre a creare elementi paesaggistici, Toysoldier ha anche sviluppato la passione (lui dice a causa del suo miglior amico in SL, Domitalia Jinx) di creare immagini digitali utilizzando sia gli strumenti di modellazione in 3D sia Photoshop e proprio queste immagini mi hanno colpita. Il tema principale, almeno agli inizi, è stato il paesaggio: Toysoldier ha esplorato alcune delle più belle sim di Second Life, a loro volta vere opere d’arte in alcuni casi, traendo ispirazione per immagini come Fall Reflections o Alirium’s Forest Stream che nulla hanno da invidiare a oli su tele quanto a capacità di espressione. Di questo Toysoldier pare consapevole visto che per ogni immagine fornisce una descrizione dei principali ritocchi che ha apportato all’immagine originale e degli scopi che si era proposto in termini artistici (catturare un dato momento della giornata, ricreare una certa atmosfera, suscitare una certa emozione).

Toysoldier ThorDall’occhio attento (si veda Morning Meadow Hunt) e sempre capace di dare una buona drammatizzazione alle sue scene e ai suoi colori (ad esempio in Forget not the fighters and fallen), in un modo che mi ricorda quello di pittori espressionisti come El Greco o Van Gogh, Toysoldier riesce a caratterizzare fortemente anche singoli elementi scoperti dentro i mondi virtuali per reinterpretarli in base al tema scelto, come nel caso della nota scultura di Yabusaka Loon utilizzata per Love is blind.

Sempre originale nelle sue proposte, a volte Toysoldier sembra citare artisti del ventesimo secolo, ad esempio con Hillbilly Airways (che a me ricorda le figure volanti di alcuni quadri di Chagal), con Time Warped (dichiaratamente ispirato all’opera di Dalì) o con Tinman, che mi pare preso di peso dal romanzo di Frank Baum, The Wonderful Wizard of Oz. Altre volte crea invece espressioni artistiche totalmente originali sia per quel che riguarda l’oggetto creato all’interno del mondo virtuale sia per la sua rappresentazione attraverso un’immagine elettronica, come in Deviltries Demise o in Swimmers – the arrival.

I risultati sono ugualmente ottimi, così come interessanti sono anche i (finora pochi) esperimenti dedicati alla rappresentazione della figura umana, un tema che Toysoldier ammette di non avere nelle sue corde eppure in grado di produrre immagini come Voyeur e Much to lose che mi paiono tutto tranne che banali. E siccome la galleria di Toysoldier su Koinup è ancora relativamente contenuta (meno di una cinquantina di immagini) e ricchissima di spiegazioni, indicazioni tecniche, suggerimenti sui luoghi più interessanti da visitare in Second Life, non posso far altro che suggerirvi di correre a guardarla (assieme al blog di Toy) e magari provare a trarre spunto dai suoi lavori per realizzarne voi stessi degli altri.

Related Articles