Le regole economiche dei mondi virtuali

Le regole economiche dei mondi virtuali

Dep1050 PlasmaEra la fine di agosto 2009 e su Corriere.it Alessandro Sala annunciava la morte di Second Life. Non sarebbe finita lì, ma già all’epoca le polemiche divamparono. Mondivirtuali.it  pubblicò un articolato intervento di Rosario Di Girolamo (aka Dep1050 Plasma), sul  passato, presente e futuro di Second Life dal punto di vista dei modelli previsivi utilizzabili per descriverne l’evoluzione. Ritenendo l’analisi di Dep1050 plasma sulle regole economiche dei mondi virtuali ancora estremamente attuale, ve la riproponiamo integralmente in tre puntate. Buona lettura.

E’ alle pagine di Mondivirtuali.it che affido questo intervento, che prevedo lungo, in risposta a una nota di Biancaluce Robbiani su Facebook. Giuro che nonostante il mio anno di silenzio, cercherò di essere il più sintetico possibile. Argomenti su cui riflettere ce ne sono, ed anche tanti, cerco quindi di procedere con ordine per punti, perché parlare dello stato di salute di un mondo e delle prospettive sue e dei suoi abitanti non è semplice: un mondo è un oggetto complesso e quindi le conseguenze di un’azione in un “luogo” si producono indirettamente, e non sempre immediatamente, in altri “luoghi”.

Primo punto, le basi
Un mondo, in quanto tale, ha bisogno di più tipi di economie per sopravvivere: una monetaria, le altre (ad esempio la reputazione degli abitanti del/nel mondo, ma anche quella legato al rapporto energia-spesa/risultato ottenuto, o se si  preferisce, costi/benefici), non monetarie. Second Life, in quanto mondo artificiale a base bit (i più dicono “virtuale”, qualcuno dice “sintetico”), raddoppia questa necessità, c’è quindi l’economia totale interna e quella esterna. In quanto artificiale, c’è una asimmetria, tra quella interna e quella esterna: bisogna comprare i server, tenerli su e tenerli connessi alla rete, dare supporto ai clienti. C’è insomma quello che si chiama Tco (Total cost of ownership), quindi la necessità di dover rispondere ai costi dell’economia esterna, che ha delle conseguenze anche sull’economia interna.

Dep90210 regole mondi virtualiMa sono i risultati raggiunti/raggiungibili con l’economia interna, che determinano il successo di quella esterna. Ogni mondo ha le sue regole di economia interne, scelte dal padrone del mondo, e ciò determina il tipo di crescita e di evoluzione di quel mondo (per esempio SL ha un tasso di cambio col dollaro teoricamente variabile, anche se è stabile da quasi 3 anni, Entropia Universe ha scelto di tenere il tasso di cambio fisso per principio). Fanno anche parte delle regole dell’economia interna le regole per permettere ai prodotti/servizi dei prosumer, al mercato finale: su SL ci si può aprire un negozio, da qualche parte (ivi compresa la vetrina su SLxchange/XstreetSL, ora SL Marketplace) e non c’è controllo preventivo da parte Linden. In altri mondi (Twinity e Entropia ad esempio) sì.

Dovrebbe apparire chiaro che questi sono strutture interne, in grado di contribuire alla storia, allo stato e quindi all’evoluzione di un mondo. Un ultimo fattore che è determinante per il futuro di un mondo è la sua popolazione e la sua propensione a sentirsi parte dell’ecosistema del mondo in cui si trova e contribuirvi coerentemente con le azioni che può effettuare. Senza dilungarmi oltre (ma facendo notare che questo schema si può perfino applicare al mondo a base carbonio, con piccoli accorgimenti) veniamo al nostro amato mondo in questione e vediamo brevemente che è successo, dal 2006 fino ad ora, per capire cosa potrà probabilmente succedere. E’ questo il secondo punto del mio discorso, che leggerete nella prossima puntata sempre qui su Mondivirtuali.it.

Related Articles

4 Comments

  • […] e ultima parte (qui e qui le altre due) dell’analisi di Rosario Di Girolamo (aka Dep1050 Plasma) su presente, passato […]

  • […] presente e futuro dei mondi virtuali ed in particolare di Second Life. Dopo aver illustrato alcune regole alla base del mondo sintetico, Dep ne ricorda brevemente la storia, prima di fornirci la sua […]

  • […] valga per tutti la spiegazione che diede del fenomeno Rosario Di Girolamo (aka Dep1050 Plasma) in tre articoli pubblicati originariamente nel 2009 su Slnn.it (sito precursore di Mondivirtuali.it). Ma è sempre […]

  • […] Life prima di dedicarsi al progetto M5S e visto che i mondi virtuali seguono pur sempre le stesse regole economiche dei mondi reali, come spiegò Rosario Di Girolamo (aka Dep1050 Plasma) fin dal […]

Comments are closed.