Virtual diversity in mostra

    by -
    655
    virtual diversity

    virtual diversity openingDoppia inaugurazione dell’esposizione del vincitore (Senban Babii) e dei venti migliori finalisti del contest “Virtual Diversity” organizzato da Koinup.com le cui opere restano esposte in questi giorni sia alla galleria Diabolicus Art Space di Laszlo Oerdoegh (aka Velasquaez Bonetto) e Josina Den Burger (aka Josina Burges) in Second Life (qui il video dell’opening), sia presso la art gallery del Museo del Metaverso di Roxelo Babenco (aka Rosanna Galvani) in Craft (un video della cui inaugurazione può essere visto qui).

    virtual diversity openingUno spazio espositivo relativamente “classico” per quanto con piacevoli mutamenti il primo, più dinamico il secondo (per il quale Roxelo ha potuto contare sulla collaborazione di Nicola Reinerman come builder, Luce Laval per gli scipr delle foto, Oberon Onmura per gli script dei testi, lo stesso Velazquez Bonetto come supervisione e Rumegusc Altamura per la calibrazione). Entrambi gli eventi hanno attirato l’attenzione di numerosi avatar nelle rispettive piattaforme a ulteriore testimonianza dell’interesse suscitato dal tema del contest e dalle opere che vi hanno preso parte.

    Un interesse che anche Mondivirtuali.it può confermare visto che  i quattro articoli dedicati all’apertura del contest, all’avvicinarsi della scadenza e soprattutto ai risultati e l’intervista alla vincitrice non solo sono stati già letti ad oggi da oltre mille lettori unici complessivamente, ma hanno registrato indici di lettura crescenti.

    A noi non resta dunque che congratularci un’ultima volta con la vincitrice di Virtual Diversity, Senban Babii, la quasi ex-equo Frieda Korda e tutti gli altri artisti che hanno preso parte alla sfida, proponendo opere molto differenti tra loro ma tutte ugualmente interessanti e che probabilmente rivedremo nelle prossime settimane, sempre sulle pagine di Mondivirtuali.it, e invitarvi a visitare le due esposizioni, in Second Life e in Craft.