I ritratti di Chris Tower Dae

I ritratti di Chris Tower Dae

ChrisTower Dae - Imparafacile RunoCi sono artisti che si specializzano in un ambito e raramente lo abbandonano: è il caso di Chris Tower Dae, probabilmente il ritrattista italiano più noto tra coloro che utilizzano Second Life e i mondi virtuali come strumento per realizzare lavori che ricordano molto gli scatti di celebri fotografi come Richard Avedon, passati alla storia per aver saputo realizzare opere intense, dove gli elementi esteriori, le espressioni, le pose, gli sguardi, fanno apparire emozioni e raccontano allo spettatore di stati d’animo e di “mondi” lontani da lui ma che il fotografo con la sua arte mette in comunicazione. Dico Avedon e non altri non a caso, perché anche Avedon, che pure ha fatto ritratti ai più grandi personaggi della terra, spesso ha dato il meglio di sé rappresentando persone comuni, come fermate nel tempo in un istante capace di rappresentare idealmente tutta la vita e l’anima di quella persona.

ChrisTower Dae - KellyKelly VendettaChris Tower Dae sembra mosso dalla stessa intenzione: i suoi volti sono quelli di nomi noti della comunità italiana attiva in Second Life come Imparafacile Runo (sopra), Mexi Lane, Marinu Gausman, Lorys Lane, Yaya Nishi, Paola Mills, Alice Mastroianni, Veronik Broome, Alii Vella, Kellykelly Vendetta (qui a lato), Adelchi Rossini, Tayra Dagostino e decine di altri personaggi grandi e piccoli che hanno riempito le cronache degli ultimi anni della “SL italiana” (tra i primi scatti di Chris uno ritrae persino l’avatar di Irene Grandi ChrisTower Dae - Irene Grandiutilizzato per il video di “Bruci la città”, girato nel 2007 in Second Life), ma a volte anche di avatar “anonimi”. Tutti volti di avatar che per chi li osserva senza nulla sapere della loro storia potrebbero sembrare anonimi pupazzi e invece Chris riesce a trovare una caratterizzazione in ciascuno di essi. Una posa, uno sguardo, una tonalità prevalente, qualche elemento insomma che fornisca allo spettatore come una tessera di un puzzle in grado di ricomporre l’immagine della “persona dietro l’avatar”.

Accanto alla serie dei ritratti, Chris ha un secondo tema, quello del viaggio, comune ad altri appassionati di mondi virtuali. Viaggi che possono essere effettuati in Second Life come in Blue Mars (o persino nell’ormai scomparso Lively), che possono essere rappresentati da un paesaggio ChrisTower Dae - Tayra Dagostinocome dalla rappresentazione di un evento (dai matrimoni, come quelli di Annagavina Merlin, alle proteste in world contro la Linden Lab). Ma che sempre, come già i ritratti, sono in grado di incuriosire lo spettatore e fargli provare il desiderio di saperne di più, di capire qualcosa sul luogo, la persona o l’evento al centro della foto. Confermando la grande capacità comunicativa dell’artista e fornendo al tempo stesso un piccolo “album dei ricordi” di questi anni vissuti in mondi forse virtuali ma certamente ricchi di emozioni e incontri reali.

Related Articles

2 Comments

  • Avatar
    Lukemary Slade , Feb 9, 2011 @ 23:57

    Dae non Doe

    Chris Tower Dae, con la "a" non con la "o"… così ci ha per l'ennesima volta ricordato la grafia del suo "cognome virtuale" il nostro graphic dreamer, incontrato virtualmente presso l'isola di MIC oggi pomeriggio, nel corso del collegamento con Ars in Ara II, in cui ho presentato alcune brevi considerazioni sullo stato dell'arte in Second Life e nei mondi virtuali. Detto fatto caro Chris…. 😉 (LmS)

  • Avatar
    ChrisTower Dae , Feb 12, 2011 @ 10:27

    grazie da Dae

    Vi ringrazio della precisazione e rinnovo i miei complimenti per questo articolo e per gli altri. Fate sempre un buon lavoro. Ne approfitto e lo ripubblico su FB:)

    grazie

Comments are closed.