Occhio a Nexuno Thespian

Occhio a Nexuno Thespian

Nexuno ThespianColori che spaziano su tutta la gamma dell’arcobaleno, ma che sempre sono uniti dalla presenza del nero; immagini nitide eppure sempre contraddistinte da uno sfumato che simula l’effetto di una messa a fuoco quasi da obiettivo macro, il che appare una scelta originale in un’era ipertecnologica dove impera la “messa a fuoco perfetta”, sempre all’infinito, capace di rivelare ogni dettaglio dal primo piano allo sfondo più distante ma che allo stesso tempo spesso appiattisce le immagini e toglie “spessore” alla rappresentazione.

Questo è il tratto più riconoscibile dello stile del graphic dreamer Nexuno Thespian, un italiano “nato” in Second Life nel luglio 2008, che di tanti artisti che ho finora recensito è forse quello i cui lavori più mi ricordano fotografie più che quadri o film.

I toni accesi di Nexuno Thespian

Nexuno ThespianLe immagini di Nexuno Thespian, sempre molto contrastate, dai toni accesi, eppure graficamente essenziali, in grado di rendere con la stessa precisione dai paesaggi ai ritratti fino a soggetti più astratti, sono infatti quasi sempre contraddistinte da un formato rettangolare e le più recenti sono anche incorniciate da un sottile bordo colorato, il che mi ricorda molto certe “cartoline d’autore”.

Con una gallery di quasi 500 scatti virtuali mi è difficile proporvi una selezione che non risulti parziale, per cui provo solo a suggerirvi una lettura cronologica. Partendo dalle prime immagini vi segnalo subito My real art con cui l’artista ci fa capire che dietro al pupazzo, all’avatar, c’è l’occhio attento di un fotografo vero.

Eppure gli inizi di Nexuno Thespian non sono quelli di un “artista” ma di un semplice curioso, che vaga per il metaverso della Linden Lab da solo o in compagnia di amici come La Baroque o Lookatmy Back.

Una crescita graduale

Nexuno ThespianLa crescita di Nexuno è stata graduale ma potete apprezzarla in immagini come God of Sunrise in cui l’avatar stesso dell’artista diventa un mezzo di espressione, anche se il tono resta sempre allegro e scanzonato.

Poco dopo l’artista trova quella che sarà la sua “cifra stilistica” più costante, anche se inizialmente con un uso molto più contrastato del colore di quanto non sarà in seguito, si veda Scared vision o Lemon drop.

Nexuno Thespian: la maturazione

Nexuno Thespian God of sunriseInfine le immagini si fanno più d’impatto, assumono toni quasi surreali o astratti, i colori sono vividi, Nexuno Thespian ha maturato una sua lettura del mondo immaginario, come in Up o in Time to forget che da lì si affina ulteriormente sino ad arrivare alle immagini più recenti come Seatown o Bw.

Sempre però lasciando spazio ad interpretazioni alternative come con The meaning of life o Red dancer. Così non mi sorprenderei di vedere Nexuno Thespian sperimentare nuove strade in futuro, arricchendo ulteriormente la sua già variegata galleria di immagini su Koinup, per cui seguite il mio consiglio: tenete d’occhio questo ragazzo.

Related Articles