Vesuviocamp al via

Vesuviocamp al via

VesuviocampNuovo appuntamento a Napoli per parlare di nuove tecnologie e condividere esperienze e opinioni al riguardo: Francesca Ferrara (aka Capriccio Kaniuk in Second Life) col suo Progetto Campania 2.0 dopo Sentieri Digitali organizza il 5 giugno il primo Vesuviocamp presso l’Aula Piovani dell’Università Federico II di Napoli dalle 9 alle 15. Due le formule con cui i partecipanti potranno parlare dei loro progetti: le talk session (15 minuti di cui 10 minuti per la presentazione e 5 per domande e risposte) e le ignate session (5 minuti di presentazione). Il tema dell’incontro sono i sentieri digitali della cultura e dell’innovazione e a parlarne saranno non meno di una quindicina di barcamper, circa la metà di coloro che al 30 maggio risultavano essersi già prenotati per partecipare all’evento che come ogni barcamp non prevede un “pubblico” ma solo partecipanti attivi a una o più discussioni.

Per l’occasione sarò tra i relatori, e proverò a spiegare cosa sta cambiando a livello di comunicazione aziendale con il web2.0 e i mondi virtuali, indicando sfide e opportunità per i content creators italiani e cercando di trarre una prima conclusione di un discorso avviato proprio nell’incontro presso la Libreria Ubik lo scorso 24 marzo nell’ambito di Sentieri Digitali e poi approfondito nella serata organizzata in Second Life presso la land di Imparafacile il 10 maggio. Ma oltre al sottoscritto saranno presenti tra gli altri alcuni “giocatori dietro gli avatar” ben noti ai frequentatori di Second Life, come Giovanni Dalla Bona (aka Imparafacile Runo, nella foto), Viviana Capraro (aka Yaia Nishi) o Ivonne Citarella (aka Baby Pooley) e tanti altri blogger e innovatori piccoli e grandi del web italiano (ne citerò solo una, Caterina Policaro, una “multitasking girl in a multitasking world” come lei stessa si definisce nel suo blog).

Vorrei dirvi di più, ma a parte che potete scoprirlo in rete su vari siti e blog (oltre che naturalmente su http://barcamp.org/VesuvioCamp dove trovate tutti i dettagli della giornata) preferisco pensare che sarete in tanti a venire a vedere ed ascoltare, a fare domande, a prendere appunti o porre domande. Per cui appuntamento a sabato prossimo, che siate appassionati di mondi virtuali, web2.0 o semplicemente incuriositi dai cambiamenti che la tecnologia sta portando nella nostra vita quotidiana e nelle nostre prospettive di lavoro (e di divertimento, naturalmente).

Related Articles