Torna EsseElle Movie Magazine

Torna EsseElle Movie Magazine

EsseEEsseElle Movie Magazinelle Movie Magazine torna nelle edicole del metaverso (oltre che nel web) col suo nono numero ed in attesa dei festeggiamenti per l’anno di vita, che sarà celebrata col prossimo numero, la direttrice Sandra81 Fargis si diverte a rimescolare le sue carte. La rivista, infatti, presenta alcuni appuntamenti ormai “tradizionali” come il penultimo episodio de “L’uomo che attraversò lo schermo”, il primo fotoromanzo “girato” interamente in SL, o i consigli della mentor italiana Biancaluce Robbiani per i meno avvezzi al metaverso (in questo caso relativi a un tema molto attuale in tempi di crisi reale come questi: “Come avere soldi per acquistare vestiti e oggetti… senza problemi”). E poi, ancora, l’intervista di MinDBlind Setsuko, che in questo numero ha incontrato Berardo Carboni, il regista del film interamente girato in SL “VolaVola/Flyme” e la recensione cinematografica di Sabin Ferraris, dedicata al recentissimo “Angeli e Demoni”, prequel del “Codice da Vinci” appena fatto uscire nelle sale dalla Sony.

Se il co-direttore Faropoeta Destiny anche in questo numero ci offre una delle sue interviste RL, ponendo undici domande ad Antonella Ferrera, Sandra ci propone il grande teatro in SL con un pezzo su “The SL Shakespeare Company”. Bene, se fin qui tutto appare abbastanza nei “canoni” della rivista, le sorprese, piacevoli, arrivano dai pezzi restanti. Eva Auer, “reporter spudorata” con dichiarata passione per le storie metropolitane di gusto “dark side”, ci propone un pezzo sul “Nightclubbing”, con l’intervista a SamR Miles, owner del club italiano Malice. Come dire che anche le “cattive ragazze” possono gradire una serata in discoteca trascorsa a rilassarsi ascoltando musica e chiacchierando con amici vecchi e nuovi, non necessariamente in ambienti dalle tinte “cupe” o dedicati a specifiche attività o tipologie di frequentatrici.

Le sorprese continuano leggendo il pezzo di KellyKelly Vendetta, che finora avevamo apprezzato come intervistatrice ironica e mai volgare in grado di tratteggiare con leggerezza molti personaggi noti della SL italiana e che qui ci propone un pezzo “importante”, dedicato a “Metropolis in Second Life”, uno spettacolo-evento tenutosi allo scoccare della mezzanotte dello scorso 29 marzo. Uno spettacolo intenso, come si capisce dal tono accorato della descrizione che ne offre KellyKelly, in grado di utilizzare al meglio tutte le potenzialità di Second Life e che speriamo possa avere presto degni “rivali” tra le proposte della comunità tricolore (e stando ad alcune nostre indiscrezioni potrebbe non mancarci molto, anche se in un ambito completamente differente; al riguardo vi suggeriamo di tener d’occhio il calendario eventi delle land di Annemarie Perenti, Best of Italian e Piazza Italia, i cui staff paiono già ora essere in fermento in vista di un evento artistico per il mese di giugno che dovrebbe sfruttare al massimo le possibilità interattive offerte dalla piattaforma della Linden Lab).

Per ultimo lasciamo i due “pezzi forti” (si fa per dire, vista l’elevata qualità complessiva di tutta la rivista): se “Tiny Outpost” prosegue anche in questo numero la collaborazione con la rivista americana The SL Newspaper offrendo un punto di vista internazionale su Second Life (che troppo spesso manca alla comunità tricolore, troppo chiusa in un volontario “splendido isolamento” dovuto alla scarsa conoscenza della lingua inglese e ad una certa pigrizia mentale dell’utente medio), è col pezzo di Aquiladellanotte Kondor che MovieMagazine offre al lettore uno spaccato de “Il favoloso mondo del fashion in SL”, con l’intervista a una protagonista assoluta del settore, la modella e imprenditrice: Poptart Lilliehook, marketing manager in RL che come molti sapranno dopo il ritiro di Dea Mills, fondatrice e owner di Modavia (cui Mondivirtuali.it/SLnn.it dedicò un pezzo a suo tempo) è la owner e Ceo della celeberrima agenzia di moda virtuale, oltre ad essere direttore marketing di LeeZu Baxter Design, caporedattrice del Modavia Fashion Directory, top model per agenzie come Mad Agency Style, InStyle Model, Glance Model ed altre ancora.

A dire la verità il numero in esame avrebbe potuto/dovuto prevedere anche la collaborazione del sottoscritto, per parlare ai lettori di un “evento storico” che si preannunciava nel fashion italiano in SL, lo sbarco di uno dei brand più noti al mondo (Versace) nel metaverso. Ma come molti ormai sanno (e come già aveva riferito Mondivirtuali.it/SLnn.it) la notizia si è rivelata una frottola messa in giro da Edika Hax e Anna Rokocoko. Non solo Versace non si è mai sognato di interessarsi del metaverso, come mi è stato spiegato dal loro capo ufficio stampa (che così mi ha ribadito quanto già espressomi un anno addietro, quando iniziarono a girare voci del fantomatico sbarco), ma ora la cosa pare essere finita in mano agli avvocati per uso fraudolento del marchio. Insomma, poteva essere l’occasione di dimostrare che la comunità italiana non ha niente da invidiare alle “best practices” internazionali, almeno in Second Life e almeno in un campo dove il made in Italy è tradizionalmente forte anche in RL oltre che in SL, invece si è fatta l’ennesima figura da cioccolatai. Speriamo solo col prossimo numero della rivista di avere ben altro da raccontarvi.

Related Articles

1 Comment

  • […] ha avuto modo di illustrare sulla rivista EsseElle Movie Magazine (di cui Mondivirtuali ha avuto più volte modo di parlarvi) in modo approfondito con articoli dedicati ai singoli filmati realizzati e che si è aperto con un […]

Comments are closed.