Blade Runner e SL

Blade Runner e SL

SL Blade RunnerCon un po’ di ritardo rispetto alla data prevista inizialmente (fine gennaio) è uscito in questi giorni in world e sul web il nuovo numero di EsseElle Movie Magazine (il settimo), che segna il ritorno del sottoscritto nel ruolo di analista cinematografico più che finanziario con un articolo che ho voluto dedicare al tema del rapporto esistente tra Second Life, le sue terre, i suoi costumi e soprattutto i suoi abitanti e un “classico” della fantascienza come Blade Runner, che sembra aver ispirato direttamente land come Sick o Midian City solo per citarne due. Ma non voglio svelarvi troppo, come detto il nuovo numero è distribuito gratuitamente attraverso numerosi dispenser in Second Life (tra cui ad esempio al Best of Italian, la cui owner, Annemarie Perenti, ha inoltre svolto il ruolo di “inviata speciale” da Los Angeles, recensendo uno dei film su cui l’Accademy sembra puntare per gli Oscar: Il curioso caso di Benjamin Button).

Se poi non doveste trovarlo in world, potete sempre leggervelo online all’indirizzo: http://content.yudu.com/Library/A148fg/EsseElleMovieMagazin mentre all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=KOQtm_kYSRM&feature=channel_page potete visionare un trailer della quarta puntata di L’uomo che attraversò lo schermo, il primo fotoromanzo in Second Life realizzato dalla redazione guidata da Sandra81 Fargis e Faropoeta Destiny. Redazione che per l’occasione ha realizzato un mix tra interviste reali e virtuali, visto che nel numero in questione si parla diffusamente di Capri-Hollywood, il festival internazionale di cinema che si svolge ogni anno nella celebre isola del golfo napoletano, ma anche, ad esempio, dello strano letargo in cui sembra caduta da inizio anno la moda italiana, almeno quella virtuale.

Sandra81 Fargis 2009Che non solo propone meno sfilate ed eventi di quanto non eravamo abituati a vedere (non che sia un male in assoluto, visto la ripetitività notata negli ultimi show lo scorso anno) ma soprattutto, cosa che pare aver fatto arrabbiare non poco l’intervistatrice KellyKelly Vendetta, ha la spiccata predilezione ad utilizzare per gli eventi più importanti modelle ed agenzie straniere, più care ma a quanto pare più apprezzate dalle stiliste e dagli owner nostrani per la “presunta” maggiore professionalità. Kelly cara, ci permettiamo di dissentire almeno su un punto, la professionalità delle modelle e delle agenzie estere, in media, è effettivamente superiore a quelle di molte loro controparti italiane: questione di mentalità o forse di diversa possibilità di svago in un paese, gli States, dove specialmente ora andare a mangiarsi una pizza in compagnia dei propri amici sta diventando se non un lusso quanto meno un evento meno frequente che non in Italia (dove tra l’altro a Second Life, salvo che un manipolo di artisti e sperimentatori, si sono appassionate poche persone).

Ma come detto non vogliamo togliervi il piacere della lettura di una rivista fresca e originale anche nell’affollato panorama dell’editoria virtuale dedicata al metaverso della Linden Lab, per cui l’appuntamento per tutti è per il prossimo numero, ricordandovi che per suggerimenti, richieste o invio di materiale che vorreste vedere pubblicato potete contattare Sandra81 Fargis tramite la mail: info.eemm@libero.it

Related Articles