Romero ricorda via d’Amelio

Romero ricorda via d’Amelio

Romero Via D'AmelioIl 19 luglio 1992 a Palermo in via d’Amelio un’autobomba uccise il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta, composta da Emanuela Loi, Claudio Traina, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli e Walter Cesina. Sikania, la comunità siciliana di Second Life, Chiara Campione (aka Zok Ochs) e Manfredi Giffone (aka Ignatio Roffo) di Giraffa Editore e Marcello Barbata (aka Joey Dhara) gestore di Sikania hanno deciso di ricordare la strage allestendo un’installazione per cercare di ricostruire il catastrofico  scenario di via d’Amelio sventrata dall’esplosione. Sono presenti tre aree per lo streaming video.

Per vedere i filmati basta spostarsi sotto uno dei tre maxi schermi e premere “play” sul Movie Control. Numerose anche le foto di Borsellino e dalla sua scorta (cliccando sulle foto si potranno ricevere delle notecard recanti una loro biografia minima). Presente inoltre un banchetto dove è possibile prendere una copia gratuita del fumetto “Un pensiero solo” e tramite teleport accedere alla mostra permanente antimafia della Giraffa Edizioni ed alcuni altri gadget come la maglietta antimafia ed  il famoso stendardo del Comitato dei lenzuoli. Da qui può anche essere inoltrata la richiesta per iscriversi gratuitamente al gruppo Sicilians con un semplice click. L’allestimento verrà mantenuto fino a domenica 22 luglio 2007.

Related Articles